Referendum per l'autonomia, il Veneto raggiunge il quorum

Referendum per l'autonomia, il Veneto raggiunge il quorum

Referendum per l'autonomia, il Veneto raggiunge il quorum

"Spero di no, ma se anche così fosse il nuovo Governo che nascerà dopo il voto dovrà darci risposte veloci e soprattutto concrete". Si attesterà intorno al 40%. "Il Nord c'è e vuole essere ricompensato". Io e Zaia abbiamo tanti elementi in comune. "E' stato un momento di crescita per la nostra comunità". "Questa notte potrò riposare tranquillamente". In fondo alle rispettive classifiche, si trovano Venezia e Milano, come se il tema dell'autonomia faticasse a sfondare nelle città metropolitane. I vertici nazionali dei partiti hanno quasi tutti osteggiato più o meno passivamente il voto, chi contrario per convenienza nazional patriottica, chi adducendo le inutili spese che ha comportato.

Il commento del Pd astensionista è però negativo, secondo il segretario regionale Alessandro Alfieri non è stato un successo: "Il flop di Maroni è evidente".

E' polemica sulla comunicazione dei dati riguardanti l'affluenza. Se poi si fa il paragone con l'affluenza in Veneto, che stacca la Lombardia di venti punti percentuali, il fallimento leghista è ancora più evidente.

A Varese Affluenza al 33%. Maroni ha svilito una battaglia importante come quella sulla maggiore autonomia per farsi la campagna elettorale. Qui è stata introdotta in via sperimentale la modalità di voto elettronico. Ad andare ai seggi sono stati 2.328.949 elettori, pari al 57,2%. Non si è fatta attendere la controreplica di Zaia che ha così commentato le parole di Martina: "Io ero rimasto al punto, e lo dico anche da ex ministro, che Martina si occupa dell'Agricoltura e penso che il nostro interlocutore sia il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni". La partita ora si sposta sul piano istituzionale.

Pioli: "Buona prova, soddisfatto. Babacar? I rigori li tira Thereau"
Adesso nelle mie scelte c'è qualcuno più alto nelle gerarchie , ma dipende sempre da prestazioni e lavoro quotidiano. Baba domenica ha sfruttato bene la sua occasione come non aveva fatto in passato.


Alle ore 00.46 ci è pervenuto anche il dato definitivo di Legnano, che si attesta al 37,03. Ha spiegato, infatti, che il Veneto chiederà al governo di demandare alla regione tutte le "materie di legislazione concorrente". E annuncia che già domani mattina sarà convocata la giunta per la presentazione del progetto di legge. Ed e' proprio per questo che chiediamo le dimissioni del governatore Maroni che ha trasformato un'opportunità' in un boomerang.

Urne aperte in Lombardia e Veneto per i referendum consultivi sull'autonomia regionale.

Il governatore Zaia festeggia dicendo: siamo nei libri di storia. Finalmente i cittadini hanno parlato chiaro chiedendo più autonomia e più risorse. La voce che si è levata dalle urne lombardo-venete è stata quella di un ceto medio impoverito dalla crisi economica, frustrata dalla soffocante burocrazia statalista che ne tarpa le ali, infuriata con una classe politica autoreferenziale la quale continua a raccontarsi un Paese che non esiste tralasciando di considerare a dovere la spietata crudezza della quotidianità della gente comune.

Latest News