Tutti contro Zaia: anche Maroni boccia lo "statuto speciale" per il Veneto

Tutti contro Zaia: anche Maroni boccia lo

Tutti contro Zaia: anche Maroni boccia lo "statuto speciale" per il Veneto

Così il governatore del Veneto Luca Zaia.

Nella giornata di domenica in Veneto e in Lombardia è andato in scena il referendum per l'autonomia. Il problema - aggiunge - è che oggi Zaia ha fatto approvare in Giunta una proposta di modifica costituzionale per inserire il Veneto tra le Regioni a statuto speciale. Questa mossa non era concordata, così diventa difficile fare una battaglia insieme: Bressa (sottosegretario con delega agi Affari regionali, ndr) mi ha telefonato stamattina dicendomi chiaro che se io gli avessi chiesto lo statuto speciale per la Lombardia non sarebbe stata possibile alcuna trattativa con il governo, visto che la materia è di competenza del Parlamento. Quello sarà il primo atto formale della trattativa. Senza contare che quest'autonomia, come sappiamo, è stata spesso usata male: non c'è solo Sicilia, ma anche, per esempio, la Val D'Aosta (il Trentino mi sembra la regione dove l'autonomia ha dato i frutti migliori).

Sull'autonomia lombarda e veneta, per ora, ci sono solo parole ma, come si dice, in politica le parole sono molto simili ai fatti perché contengono intenzioni, decisioni e programmi. "Ho parlato con il presidente Gentiloni - ha sottolineato Maroni -, che mi ha confermato il via libera al confronto su tutte le materie previste dalla Costituzione, con il coinvolgimento del ministero dell'Economia" su quella del coordinamento del sistema tributario. La giunta regionale, riunita oggi in seduta straordinaria (nella foto sotto) a poche ore dall'esito favorevole del referendum per l'autonomia del Veneto, su proposta del presidente Luca Zaia, ha approvato all'unanimità il "disegno di legge d'iniziativa della Giunta regionale concernente "proposta di legge statale da trasmettere al parlamento Nazionale ai sensi dell'articolo 121 della Costituzione relativa a 'Iniziativa regionale contenente, ai sensi dell'articolo2, comma2, della legge regionale 19 giugno 2014 nr". Anzi, è l'offerta di un cammino completamente rispettoso della Costituzione per fare dal basso quelle riforme in senso autonomista e federale che dall'alto non sono riusciti a realizzare, indicate a chiare lettere anche dai padri costituenti all'articolo 5 della Carta.

Juramentación de gobernadores opositores ante la ANC fractura más la "unidad"
La convocatoria no tendrá efecto en el Palacio Federal Legislativo, se lee en los mensajes publicados, que hacen referencia a la sede de la Cámara.


Inoltre, lo stesso Maroni ha spiegato di non sapere il motivo per cui Zaia ha deciso di cambiare strategia.

Soprattutto perchè, a differenza di Zaia, la richiesta referendaria di Maroni faceva esplicito riferimento all'Articolo 116.

"Le Regioni a statuto speciale - ha aggiunto la governatrice del Fvg - nascono per ragioni storiche, linguistiche, altro. La richiesta dello statuto speciale, non è una provocazione, ma una rivendicazione dei veneti ormai da tempo".

Latest News