Favignana, presi i tre detenuti evasi dal carcere di massima sicurezza

I 3 evasi a Favignana prima della fuga hanno imbavagliato un detenuto

Favignana, presi i tre detenuti evasi dal carcere. Erano ancora sull'isola

E' terminata la fuga dei galeotti evasi dal carcere di Favignana. Quindi come correttamente sospettavano gli investigatori i tre non avevano lasciato l'isola dopo la fuga dal carcere riuscita, nella notte tra venerdì e sabato della scorsa settimana, con il più classico dei modi, prima le sbarre della cella segate e poi il lenzuolo annodato come una orda per calarsi dall'alto delle mura di cinta del carcere verso l'esterno. La loro cattura si deve ad un'operazione congiunta del Nucleo investigativo centrale della polizia penitenziaria e dei carabinieri di Favignana e Trapani: si tratta di Adriano Avolese, 36enne condannato all'ergastolo per omicidio, Giuseppe Scardino, 41enne condannato a 15 anni per rapine violente e tentativo di omicidio ai danni di un poliziotto a Scoglitti (Ragusa), e del suo amico e complice Massimo Mangione, di 37 anni, condannato a 12 anni e 8 mesi, per i medesimi reati. I fuggitivi, si è appreso, si trovavano ancora sull'isola.

Le indagini sono coordinate dalla Procura della Repubblica di Trapani, ora impegnata nella caccia ai complici degli evasi: qualcuno infatti li avrebbe aiutati in questi giorni di latitanza.

Читайте также: Cambia il digitale: il 90% dei televisori è da cambiare

A fermarli è stata una pattuglia composta da quattro militari dell'arma che li hanno sorpresi nei pressi del porto. Stavano cercando di abbandonare l'isola con un gommone. Non erano armati. Dopo essere riuscito a tornare sulla riva Mangione ha cercato di fuggire a piedi ma è stato bloccato dai carabinieri e dalla polizia penitenziaria che hanno seguito le tracce lasciate sul terreno dagli indumenti bagnati. A questo punto sono state mobilitate tutte le forze dell'ordine presenti sull'isola che hanno illuminato il tratto di mare.

9 su 10 da parte di 34 recensori Favignana. Adriano Avolese, Massimo Mangione e Giuseppe Scardino sono stati individuati mentre si muovevano in modo sospetto intorno ad una barca.

При любом использовании материалов сайта и дочерних проектов, гиперссылка на обязательна.
«» 2007 - 2017 Copyright.
Автоматизированное извлечение информации сайта запрещено.

Код для вставки в блог

Latest News