Pensioni a 67 anni: chi si salva

Riforma pensioni novità calcolo età pensionabile. La proposta del Governo

10 novembre 2017

"I principi generali della norma restano validi - ha poi aggiunto - il Parlamento è sovrano ma non escludiamo che si possa correggere qualcosa al tavolo con le parti".

A fare eco al Premier è il Ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan, secondo il quale l'automatismo che lega l'uscita dal lavoro all'aspettativa di vita è un "pilastro" della riforma delle pensioni. Ha quindi ribadito che "la vera emergenza oggi riguarda i giovani e il lavoro". Il 13 novembre "verificheremo se davvero c'è la disponibilità a cambiare i meccanismi dell'età pensionabile e a differenziare i lavori, oppure se non c'è" ha detto la segretaria generale della Cgil, Susanna Camusso. Altra ipotesi allo studio quella di prorogare l'Ape social, che scade nel 2018.

Victoria Cabello racconta i suoi 3 anni da incubo
E appena ne ho parlato con le amiche, mi hanno iniziato a bombardare di foto, ognuna con il suo pupazzo Monchhichi . Oggi però le cose vanno molto meglio e la Cabello di appresta a tornare in tv con un programma per bambini.


"Siamo spiacenti nel comunicarle che non è stato possibile accogliere la domanda di pensione anticipata per lavoratore precoce perché il suo codice fiscale e quello del datore di lavoro non individuano nessun rapporto di lavoro nell'archivio delle comunicazioni obbligatorie". Nel metodo perché si decide di non decidere sull'adeguamento dell'età pensionabile all'aspettativa di vita rimandando tutto a dopo le elezioni.

"Auspico che il Governo si orienti verso la esenzione di alcune categorie di lavoratori dall'incremento a 67 anni dell'età per poter andare in pensione". Ma, come anticipato ieri dal Sole 24 Ore, probabili ritocchi alla manovra all'esame del Senato per esentare la platea dei lavori gravosi collegata all'Ape social (magari ampliandola) dal meccanismo automatico di innalzamento della soglia pensionabile. "Su questo dovremmo concentrare le risorse", ha concluso il Ministro. "Riservare lo stesso trattamento a chi svolge un lavoro d'ufficio e a chi, ad esempio, lavora in una miniera o è impegnato nel settore edilizio è semplicemente ingiusto", ha detto D'Agostino secondo quanto riportato da irpinia24.it. Il deputato si è anche detto certo che il Governo troverà un'intesa sui sindacati su questo punto. "È importante che, al termine dell'incontro di oggi tra Governo e sindacati sul tema delle pensioni, si sia deciso di istituire un tavolo tecnico di confronto per affrontare questi problemi in tempi brevi, i prossimi 10 giorni, al fine di consentire eventuali interventi già nella prossima legge di Bilancio", conclude Damiano. Camusso alza la posta, ricordando tra l'altro gli impegni del governo sulla pensione di garanzia per i giovani, Barbagallo se la prende con le rigidità di Padoan. Senza risposte, le iniziative del sindacato, già mobilitato con incontri e assemblee tra i lavoratori, proseguirà.

Latest News