Roberto Spada aggredisce troupe di Nemo a Ostia

Reporter aggredito. La solidarietà non basta

Oggi siamo tutti cittadini di Ostia. Scendiamo in piazza

"Mi piacerebbe candidarmi qui a Ostia. - dichiarò Roberto Spada - credo che il M5S sarebbe disposto a propormi".

Il giornalista Daniele Piervincenzi e la sua troupe si erano recati a Ostia per un servizio sull'endorsement che la famiglia Spada aveva fatto al candidato di CasaPound, Luca Marsella, alle recenti elezioni nel X municipio di Roma.

Roberto Spada, invece, è stato indagato per lesioni mentre sull'accaduto sta già indagando la Direzione distrettuale antimafia della Capitale.

Consob: Bankitalia non segnalò "problemi" di Veneto Banca
Prima ancora, a seguito dell'ispezione effettuata da Bankitalia nel 2007, sulla banca popolare di Vicenza , la Consob non ha ricevuto alcuna informazione sul prezzo delle azioni.


L'idea è di Dino Giarrusso, inviato del programma televisivo "Le Iene", che ha lanciato la provocazione su Facebook poche ore dopo la diffusione della notizia dell'aggressione al giornalista della Rai Daniele Piervincenzi da parte di Roberto Spada. "Ho una frattura complessa al setto nasale". In una piazza dove per 20 anni si sono sparati e hanno spacciato eroina, finalmente Casapound ha riportato la vivibilità.

Diversi quelli che hanno espresso piena solidarietà agli inviati della trasmissione tv. Anche Pietro Grasso, presidente del Senato, ha sottolineato come i due giornalisti siano "vittime di un'ignobile violenza": "Un abbraccio e gli auguri di pronta guarigione". E' quanto ha dichiarato la sindaca di Roma Virginia Raggi proponendo una manifestazione "per dire No alla criminalità": "sabato potrebbe essere il giorno giusto". Il 19 novembre centrodestra e Movimento 5 Stelle andranno al ballottaggio per la presidenza del comune di Ostia, precedentemente commissariato per mafia. Poi lo ha inseguito, insultandolo e colpendo ripetutamente con un bastone, lui e il film-maker Edoardo Anselmi, cui in ospedale è stato diagnosticato un trauma cranico.

"Sperando di essere quanti più possibile, per affermare con forza la nostra libertà di lavorare e raccontare la verità senza dover subire violenze, saremo #tuttiadostia e vi invitiamo a condividere l'invito aggiungendo la vostra firma in calce". "E' un fatto deprecabile, però non c'è alcun legame tra Casa Pound e Roberto Spada".

Latest News