M5S, a Genova Tari doppio del dovuto

Tassa sui rifiuti, i Comuni sbagliano i calcoli: Tari “gonfiata” per milioni di italiani

Tassa sui rifiuti: milioni di italiani potrebbero aver pagato più del dovuto a causa di un errore

Anche fino al doppio. Da qui l'interrogazione parlamentare alla quale il Ministero, tramite il sottosegretario all'Economia, Pier Paolo Baretta, ha risposto annunciando che si trattava di una errata comprensione della legge: la Tari per la parte variabile va applicata solo all'abitazione e non alle pertinenze. Per una famiglia composta da quattro persone con un'abitazione di 150 metri quadrati, suddivisi in 100mq di casa, 30mq di garage e 20mq di cantina, la TARI si calcola prendendo in considerazione la quota fissa sommata una sola volta alla quota variabile, a prescindere dal numero di pertinenze. In sostanza: la parte variabile della tassa varia con il numero degli abitanti, non con la superfice. Diversi Comuni, invece, hanno moltiplicato la parte variabile per tutte le pertinenze con evidente riflesso sulla bolletta. L'errore sarebbe stato commesso, tra i tanti, dai Comuni di Milano, Genova, Ancona, Napoli, Catanzaro e Cagliari. "Se una singola utenza è composta da un appartamento, un garage e una cantina, la parte variabile va considerata una sola volta e, di conseguenza, un diverso modus operandi da parte dei Comuni non trova alcun supporto normativo".

Come controllare se il proprio Comune ha fatto bene i conti?

F1: Gp Brasile, la delusione di Vettel
Terzo al debutto in quel di Melbourne , con una monoposto e in un team totalmente nuovi. Penso che Valtteri voglia riuscirci con merito e senza ausili.


L'errore è nel calcolo della quota variabile della tassa.

Latest News