Inps, verso l'ok a 46mila domande per Ape sociale e pensione anticipata

Riforma pensioni si tratta fino a sabato il governo mette sul piatto sette proposte

Inps, verso l'ok a 46mila domande per Ape sociale e pensione anticipata

Previste anche la revisione del meccanismo di calcolo dell'aspettativa di vita sulla base della media (e non delle differenze di picco), il riutilizzo delle risorse dell'ape social nel 2018 e il riutilizzo delle risorse dei precoci per il 2018.

Fmi: "Pil Italia al +1,5% nel 2017"
Il deficit e' stimato al 2,2% nel 2017, per scendere all'1,3% nel 2018 e allo 0,3% nel 2019. Il Fondo conferma inoltre le stime su conti pubblici e mercato del lavoro.


Riassume il ministro del lavoro Giuliano Poletti al termine dell'incontro: "E' stato un confronto molto diretto ed esplicito e si è deciso di rivederci sabato mattina sulla base dell'impegno del governo a predisporre un materiale dove ci siano tutte le risposte alle problematiche delle sigle". Ci sono le condizioni per dare un messaggio positivo al Paese, mi auguro che si possano concretizzare: è quanto ha detto, secondo quanto si apprende da fonti presenti all'incontro, Gentiloni. Così ora per l'accesso all'Ape sociale e alla pensione anticipata per i lavoratori precoci potrebbero essere accettate nel complesso oltre 46.000 domande a fronte delle 66.000 arrivate. E' quanto emerge da stime INPS seconndo quanto riferito da alcuni partecipanti all'incontro. Oggi dunque con i nuovi indirizzi potrebbero essere accettate circa 26.500 domande per l'Ape sociale (su 39.777 arrivate, il 75% delle 35.000 previste) e 20.000 per i lavoratori precoci (su 26.632 arrivate, l'80% delle 25.000 previste). Grazie alle nuove misure previste dal governo (tra le quali la possibilità che ci siano periodi di rioccupazione non superiori a sei mesi senza interrompere lo stato di disoccupazione) le percentuali si sono ribaltate.

Latest News