Assalto ad un supermercato e alla Posta, presi tre rapinatori

Assalto ad un supermercato e alla Posta, presi tre rapinatori

Assalto ad un supermercato e alla Posta, presi tre rapinatori

Alle prime luci dell'alba i Carabinieri della Compagnia di Monreale hanno arrestato tre uomini, accusati di aver commesso una rapina in un ufficio postale e in un supermercato. Subito dopo i tre, cambiando obiettivo, sono andati al supermercato portando via l'incasso. Entrambe le rapine sono state messe a segno nella stessa giornata del 22 luglio 2016.

I rapinatori (Vincenzo Chiofalo, 24 anni, Francesco Quartararo, 25 anni, e Umberto Milazzo, 28 anni) sono stati fermati.

Avviate le indagini, i Carabinieri sono riusciti a risalire ai tre attraverso l'analisi dei filmati dei sistemi di videosorveglianza, attività tecniche d'intercettazione, servizi di osservazione e di pedinamento. Milazzo era in permesso premio: stava scontando una pena in carcere per reati dello stesso genere.

Addio 730, niente più dichiarazione dei redditi
E promette "una campagna pubblicitaria contro l'evasione in cantiere per il 2018": " Il fisco dev'essere compreso, nella sua utilità al servizio di tutti ".


Secondo le testimonianze, confermate anche dalle immagini delle telecamere di sorveglianza, hanno puntato la pistola alla testa del militare, che è comunque riuscito a sventare la rapina. Mentre Quartararo era alla guida della Smart e nelle settimane successive al 22 luglio 2016 era stato contattato dal proprietario dell'auto più volte perché voleva che gli venissero risarciti i danni arrecati alla sua autovettura.

I carabinieri per risalire a Chiofalo hanno analizzato le chiamate effettuate prima e dopo le rapine con gli altri indagati.

I tre uomini erano molto sicuri di non essere individuati proprio per aver utilizzato una Smart in tre, quando questa è omologata soltanto per il trasporto di due persone.

Latest News