Retroscena Nazionale, Ventura voleva dimettersi dopo Svezia-Italia

Gian Piero Ventura

Gian Piero Ventura

Ventura, con i suoi unici due moduli (3-5-2 e lo scellerato 4-2-4, impensabili per la rosa a disposizione) ha messo alla berlina sì la dignità sportiva del nostro Paese, ma anche e soprattutto quella dei nostri giocatori, alcuni grandi interpreti nei rispettivi ruoli, che per seguire l'arcaica e provinciale idea di calcio di un settantenne senza titoli hanno accettato di girovagare senza meta per il campo, con la beffa di prendersi pure gli insulti della solita, superficiale Italia a qualificazione mancata. Lo ha detto il ct Ventura, dopo il fallimento azzurro.

La nazionale non avrà impegni (ufficiali) fino a settembre 2018, quando comincerà la nuova Nations League, poi da marzo 2019 sarà impegnata nelle qualificazioni allEuropeo 2020 in cui Roma sarà una delle città ospitanti e al quale parteciperanno 24 squadre, per cui non appare difficile la qualificazione. In Russia ci va la Svezia che a San Siro strappa uno 0-0 dopo il successo 1-0 all'andata. Un prolungamento che aveva fatto molto discutere visto che era arrivato ad agosto prima del big match contro la Spagna.

Napoli, De Laurentiis all'attacco: Tavecchio e Ventura nel mirino 103 14-11
Ventura? un bravo allenatore che io avevo preso in Serie C e che ho mandato via dopo tre mesi. Chi guarda queste partite crede che i nostri giocatori abbiano un valore inferiore.


Queste le parole del mister in conferenza stampa sulla possibilità di un addio: "Non mi sono dimesso perché non ho ancora parlato con il presidente". Il giorno della partita è successa una cosa molto importante: durante il pranzo Ventura ha chiesto ai componenti del suo staff chi fosse la talpa per le notizie fuoriuscite. Una caduta libera che si è conclusa con l'eliminazione contro la Svezia. "Ma ora non posso parlare di qualcosa che non c'è", dice spiazzando tutti quanti si aspettavano un passo indietro.

Il processo nei confronti dell'(ex) ct Giampiero Ventura era già iniziato da tempo. Sono nel calcio da tanti anni, questa è la cosa prominente. Un'era azzurra è finita, ma il futuro è un'incognita.

Latest News