Bologna, uomo si costituisce ai carabinieri. "Ho ucciso io mio padre"

Carlo Frisiero

Carlo Frisiero

Un uomo di 43 anni è stato sottoposto a fermo a Bologna, dopo che sabato sera si è presentato ai carabinieri dicendo di aver ucciso il padre.

Marzabotto: saluto romano dopo il gol nel paese trafitto dall'eccidio fascista
Una ragazzata , si dirà, era inconsapevole qualcuno aggiungerà, sul campo di calcio sono cose che succedono. So che nessuna mia parola potrà cancellare né il mio sconsiderato gesto né il dolore che esso ha causato.


L'uomo è stato arrestato, in tasca aveva anche un biglietto aereo per l'estero. La morte del genitore risalirebbe al settembre 2016 e sarebbe avvenuta a Oderzo, un paese della provincia di Treviso. L'omicidio sembra che sia stato commesso mediante soffocamento. Al vaglio degli inquirenti c'è l'attendibilità del racconto del 43enne e le motivazioni che lo avrebbero spinto a costituirsi a Bologna. Gli atti, inoltre, verranno trasmessi per competenza dalla Procura di Bologna a quella veneta, poiché è in Veneto che si è consumato il delitto. Il decesso era stato inizialmente archiviato come una morte naturale, fatto per cui non era stata disposta l'autopsia.

Latest News