Colpo di stato in Zimbabwe ma l'esercito nega

Colpo di stato in Zimbabwe ma l'esercito nega

Colpo di stato in Zimbabwe ma l'esercito nega

Secondo i reporter, numerosi soldati sono stati schierati nella capitale e si sono appropriati della tv di Stato, dopo che il partito di Mugabe ha accusato il capo delle forze armate Constantino Chiwenga di tradimento.

Le forze militari di Harare sono in procinto di prendere il controllo del Paese: "L'esercito dello Zimbabwe prende il potere".

Intanto l'ambasciata americana a Harare rimarrà chiusa oggi ed ha invitato i cittadini statunitensi a "mettersi al sicuro" per "l'attuale incertezza politica".

Il comandante dell'esercito, Costantino Chiwenga, precedentemente, aveva parlato di 'intervenire' per calmare le tensioni. Il partito di Mugabe, ZANU (Zimbabwe African National Union), aveva risposto accusandolo di avere un atteggiamento sovversivo nei confronti delle istituzioni. Il 93enne Mugabe guida il Paese dal 1980, da quando è diventato indipendente dalla Gran Bretagna.

Call of Duty: WW2 - doppi punti esperienza attivi fin dal lancio
Siete tutti parte integrante del nostro lavoro e apprezziamo il vostro aiuto. "Vi invitiamo dunque a segnalare casi sospetti tramite l'apposita funzionalità in-game".


L'esercito dello Zimbabwe ha annunciato di avere in custodia il presidente Robert Mugabe e la moglie Grace. In quasi 40 anni i militari avevano sempre sostenuto il presidente e le sue politiche, consentendogli di fatto di instaurare il regime durato finora.

Oltre a sostenere che vengono presi di mira solo "criminali attorno" al capo di Stato e che una volta presi la situazione tornerà alla normalità, il messaggio letto da un portavoce si rivolge fra l'altro alla "magistratura" e afferma: "quale braccio indipendente dello Stato siete in grado di esercitare la vostra autorità indipendente senza timore di essere ostacolati come è avvenuto con questo gruppo di individui". Non sono ancora chiari i motivi dell'epurazione, ma pensare ad un colpo di stato è plausibile.

Come si è arrivati al golpe La presa di potere è arrivata dopo una settimana di tensioni sfociata nell'estromissione di un alleato di lungo corso di Mugabe, il vicepresidente Emmerson Mnangagwe, per 50 anni a fianco del leader e suo candidato ideale alla successione. Un giornalista della France Press ha potuto constatare che alcune automobili sono state portate da militari vicino al parlamento, mentre altri veicoli militari sono stati parcheggiati davanti agli uffici del partito del presidente Mugabe.

Non c'è stato un colpo di stato, solamente una transizione di potere senza spargimento di sangue che ha previsto l'arresto di persone corrotte e la detenzione di un anziano signore [Mugabe], che si era approfittato della situazione insieme con la moglie.

Latest News