Flavio Insinna dà del pezzente a un giornalista VIDEO

Video – Flavio Insinna Il mio cachet totalmente devoluto in beneficenza

Flavio Insinna dà del pezzente a un giornalista VIDEO

Prima l'ha accusato di averlo chiamato "vecchio" e "riciclato".

Dalle pagine di un noto quotidiano nazionale, torna a parlare il presentatore Flavio Insinna, protagonista del famoso fuori onda, con tanto di insulti ad un concorrente, che qualche mese fa Striscia la Notizia ha mandato in onda, mettendo con le spalle al muro il - fino ad allora - simpaticissimo presentatore. Finita la conferenza, Insinna si è scagliato contro il giornalista, minacciando querele. Il gesto di riappacificazione è stato accolto dal giornalista, ma non - a quanto pare - da Flavio Insinna. "Pochi secondi dopo aver terminato l'intervista, e dopo aver spento il registratore ed essermi nuovamente seduto in sala, Insinna si è avvicinato rivolgendo nei miei confronti parole dure (la scena è avvenuta davanti a decine di persone, tra cui moltissimi giornalisti) sostenendo che io gli abbia dato (non ho ancora capito se verbalmente, in un articolo o in altra modalità) del 'vecchio' e del 'riciclato'".

Il giornalista spiega di non aver mai usato queste parole, né di essersi mai rivolto con questi toni a un professionista del calibro di Insinna. A qualcuno è sembrato che avesse detto "pezzente" ma lo stesso conduttore ha smentito categoricamente in un video disponibile al seguente LINK.

Russia 2018 addio. Azzurri fuori dai Mondiali
Basti pensare che una parte di quei fondi era destinata già ai mondiali che si terranno in Qatar nel 2022. Soldi legati alle penali imposte dagli sponsor e ai contratti pubblicitari non ancora venduti.


Il conduttore sostiene che ci sia una cassetta dove si possono sentire gli epiteti che il giornalista di Tvblog gli avrebbe rivolto, e Insinna invita Galanto a fare il mestiere con un po' di garbo.

'Sei un gran maleducato, a microfoni accesi e spenti, questa è l'ultima intervista della mia vita con te'.

Oggi torna a parlare perché contattato da Unicef, dichiarando "Se l'Unicef ti cerca, vuol dire che quel che fai a bassa voce conta più di qualche strill inopportuno". "Però, va bene così, alla grande" aggiunge il conduttore, prima di minacciare di adire le vie legali: "Oh, pesa quello che scrivi - dice Insinna - perché ho gli avvocati pronti per tutti". Poi una battuta al giornalista di Blogo: "Tu con 'sto coso (si riferisce al tablet per le video interviste, Ndr) mi porti mediamente male, ogni volta che vieni il programma va sotto al 10 (% di share, Ndr)".

Latest News