Sbranato dal cane di un amico Morto un addestratore

Addestratore sbranato da cane, morto nel torinese

Sbranato dal cane di un amico Morto un addestratore

Un giovane addestratore di cani è stato sbranato da un bull terrier di un anno e mezzo che gli era stato affidato da un amico. La vittima aveva 26 anni e viveva a Rivoli (Torino).

Il cadavere di un addestratore cinofilo è stato trovato sabato sera, 18 novembre, in località Fontananera, corso Italia 14C, all'interno del giardino del condominio "Le Betulle", tra Monteu e Cavagnolo. Secondo il racconto del quotidiano "La Stampa", i carabinieri della compagnia di Chivasso e il medico dell'Asl stanno cercando di capire se l'uomo sia morto per i morsi del cane su testa, collo, polpacci, coscia e braccia, oppure per altre cause, e solo dopo sia stato azzannato dal cane. Il giovane aveva chiesto a Lobue, addestratore cinofilo, di andare a trovare il suo cane mentre lui era a un concerto a Milano. Su disposizione del servizio veterinario, il bull terrier è stato affidato ad un canile: sarà la magistratura a stabilire se l'animale possa essere recuperato o se verrà abbattuto. Lobue era molto esperto, e sulla sua pagina Facebook vi sono molti riferimenti all'educazione di cani anche di razze che richiedono un padrone preparato. A dare l'allarme un vicino di casa del ragazzo che aveva sentito abbaiare il cane.

La procura deposita l'istanza di fallimento del Palermo Calcio
L'atto è siglato dal procuratore capo Francesco Lo Voi e dai sostituti Andrea Fusco e Francesca Dessì . Presentata da parte della Procura l'istanza di fallimento della società del Palermo calcio .


Sia il bull terrier sia l'area dove è avvenuta la tragedia sono stati posti sotto sequestro.

Latest News