Sbranato dal cane di un amico Morto un addestratore

Sbranato dal cane di un amico Morto un addestratore

Sbranato dal cane di un amico Morto un addestratore

Un giovane addestratore di cani è stato sbranato da un bull terrier di un anno e mezzo che gli era stato affidato da un amico. La vittima aveva 26 anni e viveva a Rivoli (Torino).

Il cadavere di un addestratore cinofilo è stato trovato sabato sera, 18 novembre, in località Fontananera, corso Italia 14C, all'interno del giardino del condominio "Le Betulle", tra Monteu e Cavagnolo. Secondo il racconto del quotidiano "La Stampa", i carabinieri della compagnia di Chivasso e il medico dell'Asl stanno cercando di capire se l'uomo sia morto per i morsi del cane su testa, collo, polpacci, coscia e braccia, oppure per altre cause, e solo dopo sia stato azzannato dal cane. Il giovane aveva chiesto a Lobue, addestratore cinofilo, di andare a trovare il suo cane mentre lui era a un concerto a Milano. Su disposizione del servizio veterinario, il bull terrier è stato affidato ad un canile: sarà la magistratura a stabilire se l'animale possa essere recuperato o se verrà abbattuto. Lobue era molto esperto, e sulla sua pagina Facebook vi sono molti riferimenti all'educazione di cani anche di razze che richiedono un padrone preparato. A dare l'allarme un vicino di casa del ragazzo che aveva sentito abbaiare il cane.

Napoli-Milan, Montella: "Sconfitta con onore, il pareggio poteva starci"
Stesso discorso per Andrè Silva, che di talento ne ha e si muove bene ma non ha ancora trovato la via della rete in campionato. Secondo me alla fine poteva starci anche un pareggio , anche perché nel secondo tempo siamo stati molto più continui.


Sia il bull terrier sia l'area dove è avvenuta la tragedia sono stati posti sotto sequestro.

Latest News