Sacerdote di Bologna: "Ha ucciso più Emma Bonino o Riina?"

Muore Riina il prete a Bologna

«Ha più morti innocenti sulla coscienza Totò Riina o Emma Bonino?»

Pieri si è trincerato dietro un no comment, tuttavia su Facebook, rispondendo ai commenti ha sottolineato che "moralmente non c'è differenza" tra Bonino e il capo di Cosa Nostra. Il prete, docente tra l'altro alla Facoltà teologica dell'Emilia-Romagna, ha incassato tra gli altri anche il 'mi piace' di don Massimo Vacchetti, vice-economo della Curia e responsabile della Pastorale dello sport.

Pesaro, sfregiata la scuola elementare "Anna Frank": svastiche e insulti agli ebrei
Su un avviso pubblico è stato poi tracciato anche il simbolo delle SS e un'altra svastica su un cartello stradale. Faremo denuncia contro ignoti e ripuliremo subito .


Riferendosi al tema dell'aborto, Pieri ha postato la frase: "Ha più morti innocenti sulla coscienza Totò Riina o Emma Bonino?". "Gli insulti normalmente qualificano chi li fa non chi li riceve e, comunque, immagino che questo don Piero abbia fatto il mio nome per rappresentare milioni di donne che hanno subito in un modo o nell'altro il trauma dell'aborto". Solo che vedo meno gente disposta a indignarsi e schierarsi per 'questi' innocenti. Sulla sua pagina Facebook don Pieri ha citato il cardinal e arcivescovo di Bologna, Giacomo Biffi, scomparso nel 2015 ricordando un articolo del 1998, in cui il prelato paragonava l'aborto ai lager nazisti: "la massima vergogna del '900, che pure ha conosciuto le più orrende infamie della storia, come i molti e diversi genocidi che sono stati perpetrati - disse Biffi a San Luca in occasione della Giornata della Vita ricorda il quotidiano -, resta senza dubbio la legalizzazione e il finanziamento pubblico dell'aborto". "L'offesa quindi non l'ha rivolta a me ma a milioni di donne italiane", ha dichiarato la Bonino.

Latest News