Oggi sciopero dei taxi, stop dalle 8 alle 22

TAXI NOTTE

Taxi Bologna, sciopero martedì

Giornata critica per i spostamenti per le città italiane a causa dello sciopero nazionale dei taxi. A Roma è stata pianificata anche una manifestazione, con un presidio autorizzato dalle 10,30 alle 18, a Porta Pia. Inoltre, per i guidatori di taxi sono irricevibili le proposte avanzate, in particolare quelle sulla territorialità e il rientro in rimessa per gli ncc (noleggio con conducente).

Le auto bianche dei Taxi si fermeranno dalle ore 8 alle 22 anche a Genova dove vi sarà un presidio in piazza De Ferrari e punti informativi all'aeroporto, a stazione Principe e Brignole e in Piazza Corvetto.

Carabinieri, celebrata a Roccavivara la "Virgo Fidelis"
Per quel fatto d'arme fu conferita alla Bandiera dell'Arma dei Carabinieri la seconda Medaglia d'Oro al Valor Militare . Il "Si" della Vergine alla volontà di Dio rappresenta un momento accogliente, umile, senza riserve e fedele.


Nel fare questo, confermiamo che comunque il centralino radiotaxi sarà aperto regolarmente come tutti i giorni per tutte le 24 ore e che l'eventuale esercizio del diritto di sciopero sarà effettuato in maniera conforme a quanto previsto dal protocollo sottoscritto con il Comune di Siena garantendo i servizi essenziali. C'è poi l'annosa questione della scatola nera all'interno dei taxi, utile, a parere del Governo, a capire il numero delle licenze necessarie per ogni comune, dimenticando che per molti operatori il taxi è anche l'auto che viene usata per uso privato, come la legge chiaramente consente. Dietro alcune sigle si nasconde una valutazione che non è di merito ma solo politica.

"L'obiettivo che il governo intende raggiungere - replica il viceministro dei Trasporti, Riccardo Nencini - è regolare il mercato perché i servizi resi ai cittadini siano più efficienti e più adeguati alla domanda. È nostra intenzione perseguire questo obiettivo, superando le varie forme di abusivismo, regolamentando le piattaforme tecnologiche, promuovendo su base regionale i servizi ncc". Sia taxi che Ncc, ha concluso, "resteranno servizi pubblici non di linea". Questi i princìpi più significativi attorno ai quali scrivere la riforma del sistema.

Latest News