Milan, Montella: "Mirabelli contrariato? Chi non lo è"

Montella

Montella"Io ct part-time della Nazionale? Dome

Il direttore rossonero, infatti, non avrebbe gradito le scelte del tecnico per la trasferta di Napoli.

Sei sconfitte contro le prime sei in classifica: è evidente che qualche problema nel Milan di Vincenzo Montella effettivamente c'è.

Montella sul proprio lavoro con la squadra: "La squadra è coesa, crede nel lavoro portato avanti". Austria Vienna e Torino? Dobbiamo pensare una partita alla volta. "Le partite sono ravvicinate e decisive. L'Europa League è un'opportunità importante che non vogliamo sottovalutare".

Siviglia choc, Berizzo annuncia nell'intervallo di avere un tumore
Questa la nota apparsa sul sito ufficiale del club: "Al tecnico è stato diagnosticato un adenocarcinoma della prostata ". Il Siviglia ha regalato emozioni in Champions rimontando il Liverpool da 0-3 a 3-3.


Sulle critiche e il rapporto col club: "Critiche?" Fa parte del mio lavoro essere sotto osservazione e accettare le critiche. Bisogna avere molto equilibrio per valutarle. Il cambiamento non ha giocato a Suso che, persa la fascia di competenza, si è ritrovato al centro del campo ma fuori dal gioco. "Abbiamo perso contro una squadra che ha fatto cento punti nell'ultimo campionato, facendo intravedere delle belle cose.".

Sul futuro dei rossoneri: "Futuro?" Sempre che lo stesso dirigente rossonero non si sia fatto contagiare dall'ottimismo professato da Montella. "Credo che ci manchi un tassello per migliorarla nelle varie fasi di gioco". E' una competizione importante per crescere tutti, giocatori e allenatore. Sorrido quando leggo che sono stato obbligato a rifugiarmi nei vecchi calciatori che in realtà sono stati scelti anche dal nuovo Milan. Al resto non faccio caso così come alla mia posizione sempre in bilico. Alzano il ritmo gli azzurri, Mertens e Hamsik si fanno minacciosi ma tocca ad Insigne sbloccare lo score al 33': Jorginho pesca in profondità l'attaccante di casa, che inizialmente si vede annullare il gol da Doveri per un fuorigioco smentito subito dopo dal Var. Insigne ha quasi subito la chance del raddoppio ma non aggancia a dovere in area, la reazione del Milan è pressoché inesistente ed è affidata ad una botta al volo di Kessiè che muore in curva. Anche le squadre di Montella optano per un pressing medio-alto e difendono in modo piuttosto compatto.

Latest News