Juventus, clamorosa esclusione in formazione: il mister pensa già al Napoli

Massimiliano Allegri Juventus coach

Getty Images

A Napoli dovrà essere anzitutto bella serata di sport, si affronteranno squadre che lotteranno per il campionato.

L'allenatore ha proseguito: "Dagli scontri diretti passano gli obiettivi stagionali, ma quello che conta è essere attaccati alla vetta a marzo". Se continua così la quota scudetto sarà a 96-97 punti, anche se poi ci sono delle squadre che un pò di punti li perdono. "Nel secondo tempo Costa ha fatto la mezzala, abbiamo avuto più geometrie, siamo riusciti a trovare Dybala e Mandzukic tra le linee".

Per Allegri, la sfida contro le avversarie è solamente all'inizio: se molte non mollano nulla sul campo nemmeno la Juventus è intenzionata a fare diversamente: " Dobbiamo migliorare la condizione, in poco tempo troveremo tutti una buona condizione.

Napoli vs Juventus: le dichiarazioni di Mertens
Il mio rendimento da centravanti? Certo, devo ancora imparare tanto, ma sto lavorando per questo da quando ho cambiato ruolo. Adesso sarebbe difficile ritornare a fare l'esterno, fare gol è la cosa più bella ma vincere lo è ancora di più.


Dopo l'esperimento europeo con il 3-4-2-1, Massimiliano Allegri dovrebbe schierare questa sera un 4-3-2-1 ricco di novità. Accontentarmi del pari? Bisognerà giocare con grande tecnica e attenzione difensiva, come abbiamo fatto anche nella passata stagione e in altre occasioni. Per arrivare in fondo c'è bsogno di tutti. A livello caratteriale faremo grandi partite.

Napoli cinico come la Juventus?: "Si vede che hanno imparato".

Il successo sul Crotone per 3-0 fa bene alla Juventus, che guadagna due punti su Roma e Lazio e conserva il terzo posto in classifica, a -2 dall'Inter e a -4 dal Napoli. "Sono momenti. Deve stare sereno, è un giocatore straordinario che spacca le partite, questi - conclude - sono momenti che passano". Questo il commento di Mehdi Benatia dopo la vittoria sul Crotone.

Latest News