Lega A, oggi l'assemblea: Lotito candida Vegas, probabile ulteriore rinvio

Lega A, oggi l'assemblea: Lotito candida Vegas, probabile ulteriore rinvio

Lega A, oggi l'assemblea: Lotito candida Vegas, probabile ulteriore rinvio

A destare perplessità in primis la procedura adottata, ma soprattutto i suoi trascorsi politici e il fatto di non avere competenze specifiche sul calcio.

Uno dei nomi proposti per la presidenza della Lega Serie A è quello di Giuseppe Vegas, presidente della Consob in scadenza il 15 dicembre.

Il nuovo ad dovrebbe essere uno fra Tom Mockridge, ex Sky ora a Virgin Media, Marzio Perrelli di Hsbc, e Luigi De Siervo, ad di Infront, l'advisor della Lega.

Alfa Romeo torna in Formula 1 dal 2018 con Sauber
Siamo determinati a scrivere un nuovo capitolo della nostra unica e leggendaria storia sportiva . La storia di Alfa Romeo in Formula Uno è fatta di campioni, successi ma anche fallimenti.


"Malagò vuole commissariare la Figc?". E' una precisa scelta della Lega Serie A quella di evitare il commissariamento.

Giuseppe Vegas, milanese di 66 anni, è un giornalista pubblicista e ha una laurea in giurisprudenza; ha iniziato con Fondazione Einaudi di cui è stato direttore scientifico (poi anche direttore responsabile della newsletter correlata) e dal 2010 - succedendo a Lamberto Cardia se si esclude l'interregno di Vittorio Conti, nominato ad interim - ricopre il ruolo di presidente della Consob, vale a dire l'organo che tutela il mercato mobiliare del Paese. L'ipotesi Vegas sembra però già in procinto di crollare, come si evince dalla consueta rassegna stampa di Radiosei: le opposizioni di Inter, Roma, Napoli, Fiorentina, Torino e Sampdoria (Juventus al momento defilata ma che non pare comunque convinta), potrebbero già sbarrare la strada al candidato 'dei lotitiani'. Non c'è una sola ricetta per dare una mano al calcio. Ora si dovrà attendere la nuova assemblea, indetta per il 7 dicembre. Le tempistiche sono in questo caso vitali perché bisogna avere il tempo necessario in caso le offerte presentate non siano ritenute congrue dall'assemblea.

Tutto fermo invece per quanto riguarda la partita dei diritti tv.

Latest News