Fedez truffato dall'avvocatessa: pagava tutto con i soldi del rapper

Fedez e le paure da papà Spero di non essere troppo ansioso

Milano, Fedez truffato dall'ex avvocata: "Non era neppure praticante abilitata"

Cifre che, hanno poi chiarito gli inquirenti, usava per rimborsare acquisti di tutt'altro genere.

Susanna Chiesa, l'ex avvocatessa di Fedez, è stata condannata a sette mesi di carcere e al pagamento di una multa da 400 euro per i reati di esercizio abusivo della professione di avvocato e truffa. Solo adesso, inoltre, come riporta TgCom24, sarebbe emersa anche un'ulteriore verità sul conto della donna, la quale in realtà non sarebbe neppure un avvocato. L'accusa è di truffa e esercizio abusivo della professione. Ad aprire gli occhi al cantante il suo attuale legale rappresentante, Cristiano Magaletti, aveva allertato l'assistito sugli esosi esborsi che Fedez era costretto a 'devolvere' a Susanna Chiesa. Riempite di spese personali fatte passare come rimborsi spesa di questioni legali. L'avvocato oltre ad aggirare Federico Lucia, facendo leva sulla fiducia ripostale dal rapper, lo avrebbe ingannato spacciandosi per avvocato quando non era nemmeno una praticante abilitata.

Di Francesco: "Non possiamo sbagliare contro la Spal. Schick? Non ho deciso"
Il fatto di poter allenare una squadra per tanto tempo sicuramente ti dà dei vantaggi, io lo so bene avendolo fatto col Sassuolo. Ha grandissime potenzialità, è stato sfortunato a farsi male, avrebbe giocato titolare in partite importanti della tournée.


Tutto preso dai preparativi per l'arrivo di Leone (questo il nome del figlio che aspetta da Chiara Ferragni), il giudice di X Factor sembrerebbe essersi lasciato scappare un dettaglio molto importante sul suo 'entourage': è venuta fuori, infatti, una truffa a Fedez da parte del suo consulente legale. "Alcune indagini, svolte sempre dal legale, hanno consentito di appurare che la dottoressa Chiesa, che si era sempre spacciata con Fedez come avvocato, tale non era affatto: anzi, non era nemmeno praticante abilitata". La denuncia nei suoi confronti era scattata due anni fa, ma solo oggi è giunta la condanna paragonabile ad una vera e propria vittoria per il protagonista di X Factor 2017.

Latest News