Istat, a ottobre 246mila occupati in più rispetto al 2016

Istat a ottobre 246mila occupati in più rispetto al 2016   
                       
                
         Oggi alle 11:10- ultimo aggiorname

Istat a ottobre 246mila occupati in più rispetto al 2016 Oggi alle 11:10- ultimo aggiorname

Il tasso di occupazione in questa fascia di età è del 17% in aumento di 0,4 punti su ottobre 2016. Il tasso di disoccupazione italiano è il terzo più alto della Ue, dietro Grecia (i cui dati sono relativi ad agosto: 20,6%, in continua discesa dal 20,9% di luglio e dal 23,4% di un anno prima) e Spagna (16,7%, stabile rispetto a settembre, ma nel 2016 era al 18,8%).

La stima degli inattivi tra i 15 e i 64 anni rimane sostanzialmente invariata.

Ad aumentare però sono anche gli inattivi. Il tasso di disoccupazione si attesta all'11,1%, invariato rispetto a settembre, mentre quello giovanile cala al 34,7% (-0,7 punti percentuali). L'incidenza dei giovani disoccupati tra 15 e 24 anni sul totale dei giovani della stessa classe di età è invece pari al 9,0% (cioé meno di un giovane su 10 è disoccupato), in calo di 0,3 punti rispetto a settembre.

Читайте также: Israele minaccia il ritiro

L'Alto Adige è quindi in una fase di sostanziale piena occupazione registrando un tasso di disoccupazione che ha raggiunto il 2,6% per i maschi e del 4,4% per le donne. Riguardo ai lavoratori anziani si conferma l'invecchiamento complessivo della forza lavoro provinciale, un trend non lineare ma addirittura esponenziale con una crescita costante degli ultra 50enni che entrano o rientrano nel mondo del lavoro. Il numero dei lavoratori è rimasto stabile rispetto a settembre, ma su base annua si conferma una crescita di 246mila persone al lavoro. Se si guarda alle fasce di età si registra un aumento di 340.000 occupati tra gli over 50 e un calo di 123.000 occupati tra i 35 e i 49 anni.

Nel periodo agosto-ottobre si registra una crescita degli occupati rispetto al trimestre precedente (+0,3%, +73 mila) che interessa uomini e donne e si concentra soprattutto tra gli over50, in misura più lieve anche tra i 15-34enni, mentre i 35-49enni sono ancora in calo. Nel comunicato dell'Istat si legge: "A ottobre 2017 la stima degli occupati è sostanzialmente stabile rispetto a settembre". È quanto emerge dai dati provvisori diffusi dall'Istat, che precisa come la stabilità dell'occupazione nell'ultimo mese sia frutto di un calo tra i 25-49enni e di un aumento tra gli ultracinquantenni. Nello stesso periodo diminuiscono sia i disoccupati (-4,6%, -140 mila) sia gli inattivi (-1,4%, -183 mila).

При любом использовании материалов сайта и дочерних проектов, гиперссылка на обязательна.
«» 2007 - 2017 Copyright.
Автоматизированное извлечение информации сайта запрещено.

Код для вставки в блог

Latest News