Banche: Renzi, giusta battaglia Pd

Borghi sulle banche Renzi non ci provi

Banche: Renzi, giusta battaglia Pd

Questo fatto ormai mi sembra evidente.

E poi ha evidenziato come la maggior parte delle perdite e dei crediti che la banca non è più riuscita a farsi rimborsare, erano contratti dalla banca nel periodo 2008-2010, cioè prima che il padre della ministra Boschi, Pierluigi Boschi (amministratore della banca subito prima del fallimento) assumesse incarichi direttivi nell'istituto.

Matteo Renzi è passato anche dal vercellese ieri, giovedì 30 novembre. Renzi, interpellato sul caso Bankitalia ha commentato: "Il problema delle banche non era il PD. Noi non abbiamo commesso nessun pasticcio, non abbiamo alcuna esigenza di riaprire la discussione né le polemiche su Bankitalia: il Pd esce a testa alta".

Firenze, bandiera neonazista dentro la caserma dei carabinieri
Nel video si nota, affisso a un muro della stessa stanza, anche un poster con un fotomontaggio di Matteo Salvini che impugna un mitra.


Boschi, non ha "mai partecipato a delibere" degli organi di Banca Etruria "che concedevano finanziamenti che fondano il reato di bancarotta", ha spiegato ancora il procuratore di Arezzo.

La Commissione d'inchiesta sulle Banche dimostra "che la battaglia del Pd era giusta, era basata su dati di fatto".Così il segretario Pd, Renzi, su Radio Capital. "Il tempo è galantuomo su questo e sul altre cose". "La commissione di inchiesta ha dimostrato che il Pd può guardare in faccia le persone, vale per le banche e anche per altro". "Dopo due anni di fango usciamo da questa vicenda a testa alta".

Renzi ha sottolineato più volte: "E' stato un treno ricco di umanità". Il M5S infatti, ha perso 0,4 punti dalla scorsa settimana mentre il PD ne guadagna 0,7 e con il 26,2% supera i pentastellati che si fermano al 25,7%. "Boschi ha parlato il Parlamento, il luogo per avere giustizia e per chiarire definitivamente saranno le querele". Sulle accuse al padre della vicesegretaria Maria Elena Boschi, Renzi attacca: "E' stato un gigantesco alibi". "La questione vera è che i risparmiatori sono stati fregati dalle banche, dai manager e dalle grandi tecnocrazie che dovevano vigilare".

Latest News