Pandora ha provato a spiegarsi meglio, dopo una discussa pubblicità

Pandora cartellone di Natale nella metro di Milano indigna: entra in tendenza su Twitter

Pandora, accuse di sessismo alla pubblicità di Natale: “Ferro da stiro o bracciale?”. L'azienda replica: “Fraintesi”

"Secondo te quale regalo la farebbe felice?", chiedono da qualche giorno ai passanti i cartelloni che campeggiano a Milano.

La reclame è stata tacciata di sessismo e l'azienda ha dovuto fare marcia indietro con un doppio comunicato a sua difesa.

Una pubblicità oggettivamente bruttina, ma che oggi è conosciuta da tutti, con tutti che ne parlano.

Il 2 dicembre, Pandora ha pubblicato sulla sua pagina Facebook due messaggi in cui parlava della pubblicità.

Malta, dieci arresti per l'omicidio della giornalista Daphne Caruana Galizia
Il premier ha poi sottolineato di essere "impegnato più che mai" a risolvere questo caso . I sospetti sono tutti cittadini maltesi, alcuni già noti alla polizia.


"Molte di voi hanno visto la nostra campagna Natale 2017 - si legge nel primo post - e le affissioni che coprono tutta l'Italia". Abbiamo notato che il messaggio è stato a volte frainteso. Quante di noi a Natale hanno ricevuto qualcosa di non gradito? Da sempre PANDORA ha a cuore le donne e quest'anno vuole aiutarle a trovare sotto l'albero il regalo perfetto. Questa iniziativa nasce proprio da una ricerca che ha evidenziato come la maggior parte delle donne a Natale riceva sempre il regalo sbagliato.

La pubblicità per i regali di Natale del popolare brand Pandora ha scatenato la furia del web, che ha accusato il marchio di gioielli di essere sessista.

Il manifesto ha attirato l'attenzione di Lefanfarlo, organizzazione no-profit che si occupa di "burlesque, vita e donne".

La risposta e le scuse dell'azienda di gioielli non si è però fatta attendere: "La nostra intenzione era quella di strizzare l'occhio ad alcuni stereotipi che tutte noi conosciamo in maniera ironica e giocosa, assolutamente non offensiva, con il desiderio di regalarvi un sorriso -, scrive Pandora -". A molti non è piaciuto affatto l'accostamento di elementi (il grembiule, il ferro da stiro) che identificano la donna in un ruolo da "casalinga", "addetta alle faccende domestiche", che oggettivamente appartiene ad un'altra società, ad un altro secolo. E poi di seguito il coro, tra ironia e disappunto, "Quando i tuoi creativi vengono direttamente dal medioevo..." e "A #pandora preferiamo un buon #pandoro". Perché gli stereotipi proprio non fanno per noi!

Latest News