Sesto, bimbo di 20 mesi ingerisce hashish: è grave

Bimbo di 20 mesi ingerisce hascisc a Sesto. Ricoverato in rianimazione

intossicato da cannabisappena uscito dal coma

Il piccolo è stato male nella giornata di sabato, mentre si trovava nella sua abitazione a Sesto San Giovanni, ma solo ieri i medici hanno avvisato la Polizia dopo i risultati delle analisi del sangue. La donna, una ragazza romena, ha alcuni precedenti per furto; l'uomo, egiziano, è un consumatore di hashish. "Tra le 2 e le 4 di sabato pomeriggio siamo stati al parco giochi vicino casa - si sarebbero discolpati i genitori - potrebbe aver trovato un pezzetto di hashish abbandonato a terra e averlo messo in bocca in un momento in cui l'abbiamo perso di vista.". L'ipotesi è che possa avere ingerito droga a casa o al parco dove era stato con i genitori prima di sentirsi male. Una spiegazione poco plausibile se si tiene conto che il padre è risultato positivo al test antidroga.

La polizia sta indagando sul caso.

Il piccolo intanto è seguito dai medici dell'ospedale dei bambini Vittore Buzzi di Milano.

Insigne out contro il Feyenoord chi lo sostituirà?
Di sicuro la partita e' importante per poter passare il turno ma ci sono giocatori che stanno dando tanto e che devono riposare. Il problema non è da sottovalutare, le condizioni non sono preoccupanti ma in casi del genere la prudenza non è mai troppa.


Si tratta di un giovane di 31 anni di origini marocchine, incensurato, residente a Torino.

Sono ore di attesa e di speranza per le sorti di un bambino di poco più di otto mesi. Dopo i dovuti accertamenti i medici del reparto pediatrico hanno deciso di segnalare l'accaduto alla polista che ha deciso di aprire un fascicolo per le indagini.

Latest News