Trump: ambasciata a Gerusalemme. Erdogan contrario. Israele si prepara alla rivolta palestinese

Tutti contro Trump

Trump: ambasciata a Gerusalemme. Erdogan contrario. Israele si prepara alla rivolta palestinese

Erdogan: "Signor Trump, non superi linea rossa". La casa bianca ha fatto sapere che "non è questione di se, ma di quando".

Il presidente turco Erdogan avverte il Presidente Usa, Trump, che l'eventuale riconoscimento di Gerusalemme capitale di Israele potrebbe portare alla rottura delle relazioni diplomatiche della Turchia con Israele. Perché in un momento delicato come questo per il Medio Oriente, un momento in cui il pericolo iraniano cresce ogni giorno, si stava assistendo ad un insperato quanto sorprendente avvicinamento degli arabi a Israele con il conseguente alleggerimento del sostegno alle posizioni palestinesi, un avvicinamento che però verrebbe bruscamente interrotto se il Presidente Trump dovesse annunciare il riconoscimento di Gerusalemme capitale di Israele.

Gf Vip, in studio l'intera famiglia Totti: messaggio emozionante per Ilary
I tre bimbi hanno portato con sè una busta gialla, contenente una frase per la madre: " Mamma, sei tu la vincitrice del Gf Vip ". A sfidarsi al televoto ci sono i due grandi amici Luca e Raffaello.


Per l'Egitto, riconoscere Gerusalemme come capitale dello Stato ebraico produrrebbe effetti negativi sugli sforzi diplomatici in atto per riprendere il processo di pace. E se gli islamisti palestinesi di Hamas hanno minacciato una "nuova intifada", il ministro della Difesa israeliano, Avigdor Lieberman, ha sottolineato che "c'è un'opportunità storica per riparare un'ingiustizia". Il presidente francese Emmanuel Macron ha espresso a Trump in una conversazione telefonica la "sua preoccupazione sull'eventualità", ricordandogli, riferisce l'Eliseo, "che la questione dello status di Gerusalemme dovrà essere regolata nel quadro dei negoziati di pace tra israeliani e palestinesi". "Una soluzione al problema di Gerusalemme si può trovare solo nelle trattative dirette tra le due parti". E se il leader della Lega araba Ahmed Abul Gheit giudica "pericolosa" la possibile scelta di Trump, la Giordania ha messo in guardia contro "un passo che avrebbe gravi conseguenze" e i rischi di una "escalation".

Il Congresso degli Stati Uniti nel 1995 ha adottato una legge sul trasferimento dell'ambasciata in Israele da Tel Aviv a Gerusalemme.

Latest News