Via libera allo stadio della Roma, Pallotta: "Giornata cruciale"

Roma e i romanisti possono sorridere il nuovo stadio si farà sarà innagurato nel 2020

è arrivato il sì finale

La seduta di oggi, l'ultima della due giorni di riunioni che ha preso il via domani e che fa seguito all'ok con prescrizioni arriva dovrebbe chiudersi intorno alle 19. La Regione Lazio, infatti, ha preteso e ottenuto l'impegno a prevedere la realizzazione del Ponte di Traiano, "anche per aumentare la sicurezza per ragioni quindi precauzionali". Ha avviato delle riforme normative con la legge Delrio e il ministro dello Sport, Luca Lotti, che ha mantenuto la guida con attenzione sul progetto. "Abbiamo messo 23 miliardi nel contratto di programma con l'Anas - ha confermato in giornata Delrio - che dal 1 gennaio 2018 vedrà anche l'integrazione con Fs".

I tempi e i prossimi passiOvviamente, l'ok della conferenza dei servizi è fra i passaggi decisivi, ma per la prima pietra e, soprattutto, per il primo fischio d'inizio, dovrà passare ancora molto tempo. Una volta esaurita la procedura di approvazione della variante, la Giunta regionale voterà una delibera che recepisce gli esiti della Conferenza, producendo un atto che sostituirà ogni "permesso a costruire".

Matuidi: "Siamo in corsa per lo scudetto"
Blaise Matuidi è alla sua prima stagione nella Juventus ma già sta dimostrando di essere un giocatore fondamentale per il gioco di Allegri .


Dopo una delibera di pubblico interesse e una prima Conferenza dei Servizi, a febbraio 2017 Mauro Baldissoni e la sindaca Virginia Raggi annunciano che lo Stadio della Roma si farà, con una modifica al piano iniziale.

Il numero uno giallorosso ha aggiunto: "Sono molto felice per quello che questa decisione può rappresentare per la Città, per lo sviluppo futuro del Club e per i tifosi, a cui vogliamo dare la nuova casa che meritano". "Riteniamo però che lo Stadio non si possa realizzare a tutti i costi, anche in presenza di elementi e condizioni che danneggiano la collettività".

Latest News