Il movimento #MeToo è la persona dell'anno secondo il Time

Person of the Year 2017 il Time sceglie il Movimento #MeToo

Il movimento #MeToo è la persona dell'anno secondo il Time

E' il movimento #MeToo la "Persona dell'anno" per il settimanale Time. E poi Susan Fowler, l'ingegnera di Uber la cui denuncia su un blog lo scorso agosto sul clima di molestie sessuali e misoginia nell'azienda portò al licenziamento del Ceo Travis Kalanick e di altri venti dipendenti. Senza dimenticare la reginetta del pop Taylor Swift, che lo scorso agosto ha ottenuto la condanna in tribunale del dj David Mueller, che le aveva palpato il sedere dopo un suo concerto a Denver nel 2013.

Il direttore di Time, Edward Felsenthal, intervenuto al programma 'Today' della Nbc, ha sottolineato che "questo è il cambiamento sociale più rapido che abbiamo visto lungo i decenni, è iniziato con singoli atti di coraggio da parte di centinaia di donne, e anche di alcuni uomini, che si sono fatte avanti per raccontare le loro storie". Queste donne lo hanno fatto creando un movimento che si è avvalso dell'hashtag #MeeToo per diventare virale e circolare sui social network nelle parole di tanti post coraggiosi.

Lenzuola: ogni quanto bisogna cambiarle?
Stando a stretto contatto con cuscini e lenzuola , infatti, inaliamo questi microrganismi e ci potremmo così trovare alle prese con raffreddore, mal di gola e altro.


Le persone dell'anno sono le donne che hanno denunciato gli abusi sessuali.

Le donne hanno dunque battuto gli aspiranti maschi al prestigioso titolo di "persona dell'anno": fra questi il presidente Donald Trump, già vincitore del 2016, protagonista, nelle scorse settimane di un botta e risposta con il settimanale. "Ho detto che probabilmente non era una buona idea e ho passato". Ho rifiutato". Ipotesi negata dal magazine: "il Presidente sbaglia su come avviene la nostra scelta della persona dell'anno. "Time non commenta la scelta fino alla pubblicazione, che è il 6 dicembre".

Latest News