Tre chili di cocaina dalla Calabria In due finiscono in manette

3 kg di cocaina in auto due arresti

06/12/2017Operazione della squadra mobile. La droga era in un'auto proveniente dalla Calabria

Due uomini Mario Favazza di 33 anni e Francesco Cavallaro di 36, pregiudicati catanesi, sono stati arrestati da agenti della squadra mobile della Questura con l'accusa di trasporto e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. I malfattori erano giunti in Sicilia a bordo di due auto.

A scoprire il suo nascondiglio sono stati gli agenti del commissariato Porta Maggiore.

Tre chilogrammi di cocaina in arrivo a Catania proveniente dalla Calabria.

Dopo lunghe ore di attesa, i poliziotti hanno notato la Fiat Panda gialla, con a bordo un uomo, successivamente identificato per Francesco Cavallaro, seguita a distanza dall'altra automobile, la Fiat Tipo, con a bordo un uomo e una donna, il primo successivamente identificato per Mario Favazza.

Paola, treno deraglia in galleria
Il treno era partito da Cosenza alle 9,37 con circa 150 persone a bordo e il deragliamento pare sia avvenuto poco dopo le ore 10. Secondo quanto si è appreso, i feriti sarebbero una decina ma nessuno di loro è in condizioni preoccupanti.


Espletate le formalità di rito, i due soggetti sono stati rinchiusi nel carcere di Catania, piazza Lanza, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

Il personale ha proceduto a bloccare le due autovetture, entrambi provenienti dalla Calabria, atteso il successivo rinvenimento, a bordo delle due autovetture, di due distinti biglietti emessi da una società di traghetti della tratta Villa San Giovanni - Messina. Le perquisizioni eseguite sulle due macchine, protrattesi fino a tarda sera, hanno dato un primo esito negativo ma, avendo fondato motivo di credere che all'interno di una delle due auto vi fosse della droga, sono state sequestrate entrambe. La sua eccessiva irrequietezza lasciava ritenere che la notizia potesse essere giusta, pertanto i tre soggetti venivano condotti negli uffici della mobile.

Da un controllo immediato dei telefoni si è accertato che il 36enne, durante il tragitto Catania-Calabria-Catania, era in comunicazione col 33enne. La droga era stata abilmente nascosta in un incavo dello sportello posteriore destro di una Fiat Tipo.

Latest News