Brexit, raggiunto accordo Ue-Regno Unito

Francesco De Carlo

Francesco De Carlo

La Gran Bretagna sarà ufficialmente fuori dall'Europa nel marzo 2019.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Se non è una vittoria di Pirro poco ci manca. Nel testo concordato tra le due parti, ha spiegato, è stata stilata una lista degli impegni di Londra rispetto al bilancio europeo. Le discussioni sono andate avanti ad oltranza tutta la notte, e alle 7 è iniziato un incontro tra i leader Ue guidati da Jean-Claude Juncker e Theresa May. In caso di approvazione si passerà alla seconda fase delle trattative, che definiranno i rapporti futuri.

Blitz di Forza Nuova contro Repubblica: aperta un'inchiesta, due neofascisti indagati
Un 34enne neofascista è stato denunciato per manifestazione non autorizzata, travisamento, violenza privata e accensione di artifizi pirotecnici in un luogo aperto al pubblico.


È un passo considerevole, un riconoscimento pieno della cittadinanza europea di fatto in un ordinamento che sarà extraeuropeo. "Il nostro accordo preserva questi diritti" ha affermato. La giurisdizione su eventuali controversie sui cittadini europei sarà quindi appannaggio dei giudici britannici, che potranno tuttavia facoltativamente, per un periodo di otto anni, chiedere un parere alla Corte di giustizia dell'Ue. E qui parliamo solo dei diritti dei cittadini, un mondo variegate e vastissimo già di suo, ma c'è ancora tutto il resto, dall'economia all'industria, all'ambiente all'agricoltura, e tanto tanto altro che dovrà essere negoziato. Per quanto riguarda il 'conto' del divorzio (Londra dovrebbe sborsare tra i 40 e i 60 miliardi di euro), "un'intesa equa per i contribuenti britannici che consentirà di investire di più nelle priorità nazionali". "Dall'accordo del venerdi santo del 1998 persone e merci possono circolare liberamente dentro l'isola di Irlanda ma, con la Brexit, la Repubblica d'Irlanda rimarrà nell'Unione europea mentre il nord Irlanda continuerà a far parte del Regno Unito".

Latest News