Perché sono d'accordo con Trump sull'ambasciata Usa a Gerusalemme. Parla Fiamma Nirestein

Trump pronto all'annuncio: Gerusalemme capitale di Israele

Gerusalemme capitale: mossa Trump è "atto di guerra". O segno dei tempi?

Su questo punto, nella giornata di ieri, era intervenuto anche Papa Francesco, il quale aveva invitato alla cautela sul tema affermando che "Gerusalemme è una città unica, sacra per gli ebrei, i cristiani e i musulmani, che in essa venerano i luoghi santi delle rispettive religioni, ed ha una vocazione speciale alla pace" e auspicando al contempo che "tale identità sia preservata e rafforzata a beneficio della Terra Santa, del Medio Oriente e del mondo intero e che prevalgano saggezza e prudenza".

"Solo realizzando la visione di due stati che convivono in pace e sicurezza, con Gerusalemme capitale di Israele e della Palestina, tutte le questioni sullo status saranno risolte in via definitiva attraverso negoziati, e le legittime aspirazioni di entrambi i popoli saranno raggiunte": lo ha detto il segretario generale dell'Onu, Antonio Guterres, commentando la decisione di Donald Trump. Secondo Abu Mazen il discorso di Trump e' in contrasto con le risoluzioni internazionali su Gerusalemme.

Agenpress. Amnesty International Usa ha definito "sconsiderata e provocatoria" la decisione del presidente degli Usa Donald Trump di riconoscere Gerusalemme come capitale d'Israele e di trasferirvi l'ambasciata statunitense: una decisione che "compromette ulteriormente i diritti umani dei palestinesi", "destinata ad alimentare la tensione nella regione" e che "mostra ancora una volta il disprezzo del presidente Trump per il diritto internazionale".

Euro 2020, Roma esulta: la gara inaugurale all'Olimpico
Si svolgerà a Roma la partita inaugurale dei campionati Europei di calcio del 2020. A Roma si giocheranno infatti le partite del gruppo A, insieme a Baku .


Il ministero degli Esteri della Siria non nasconde invece che ciò che sta avvenendo è "il culmine del crimine che è l'usurpazione della Palestina e lo spodestamento del popolo palestinese". Dopo che Israele ha sgomberato Gaza, da quei confini, tracciati dopo una guerra di aggressione contro gli israeliani, i palestinesi hanno iniziato a sparare missili all'impazzata contro Gerusalemme. Con i palestinesi che rivendicano il settore Est della città come capitale del loro futuro Stato.

Gran parte dell'Unione Europea ha preso posizione contro la scelta del presidente americano. Lo ha reso noto il suo portavoce, Ibrahim Kalin, spiegando che Erdogan ha avuto in queste ore contatti telefonici in merito con il suo omologo palestinese Abu Mazen e i leader di Iran, Arabia Saudita, Qatar, Tunisia, Pakistan, Indonesia e Malesia. Mentre il premier turco Recep Tayyip Erdogan ha avvertito la Casa Bianca che l'eventuale riconoscimento di Gerusalemme capitale di Israele rappresenta "una linea rossa per i musulmani" e potrebbe portare alla rottura delle relazioni diplomatiche della Turchia con lo Stato ebraico.

Lo status quo non verrà toccato, perché al momento Gerusalemme è la capitale di Israele. "E gli Stati Uniti continuano a sostenere la soluzione dei due Stati". La cosa giusta da fare e che va fatta.

Latest News