Allegri sorprende tutti: out Dybala, in Bernardeschi

Numeri importanti quelli di Allegri che alla guida della Juventus è riuscito a conquistare anche due finali di Champions, arrendendosi prima al Barcellona e poi al Real Madrid. Non capita spesso di affrontare di fila due prime in classifiche. Il fatto che già si sappia come giocherà l'Inter e con quali uomini non è certo colpa di Max, che usa la stessa strategia pre Napoli, quella della finta confusione, per non dare punti di riferimento: "Dybala non so se c'è..." In base all'allenamento di oggi vedrò.

L'ex numero 10 della Fiorentina, che in questo inizio di stagione ha stentato considerata la feroce concorrenza, è pronto a rilevare dunque l'attuale numero 10 della Juve, cercando di decidere la gara contro i rivali nerazzurri. Rientra Chiellini dal primo minuto, Mandzukic dovrebbe partire dalla panchina. "Abbiamo un periodo di 15 giorni che ci dà la possibilità di lavorare migliorando la condizione generale della squadra e di chi ne ha bisogno". Anche domani? "Una sconfitta a Napoli avrebbe allungato la classifica verso di loro". Spalletti: "Sta confermando quest'anno quello che di buono ha fatto gli scorsi anni. E poi è sempre Juventus-Inter, il derby d'Italia, quindi è una sfida bellissima da giocare: bisogna essere bravi e un pochino fortunati per portare a casa il risultato". E' bravo a sfruttare al meglio le caratteristiche dei suoi giocatori. Questa è la qualità migliore di un allenatore. "E' uno dei migliori ed è un valore importante per l'Inter".

ULTIME PARTITE - "Abbiamo capito come andava la partita".

DYBALA E ALEX SANDRO - "In questo periodo è difficile mantenere la condizione per chi va in nazionale. Non abbiamo ancora visto il vero Alex Sandro". Vedendo l'Inter da fuori posso dire che hanno voglia di sacrificarsi l'uno per l'altro.

Sacrificio d'amore, parla Francesca Valtorta
Il matrimonio tra Silvia e Corrado è felice, hanno un figlio di 10 anni e un rapporto alla pari. Un amore folle e impossibile che non conosce ragioni.


NAPOLI - "Aver vinto a Napoli passettino in avanti, domani è una partita importante e per noi è un confronto con la capolista". Sfida Higuain-Icardi: "Gonzalo è cresciuto molto nell'ultimo mese".

SCUDETTO - "La Juve non si nasconde, gioca per vincere il campionato". Sulla corsa scudetto: "Della Roma non parla nessuno, una squadra che ha solidità, corsa e tecnica". La Lazio sta facendo grandi cose. Non dobbiamo ingabbiarli e farli crescere come polli d'allevamento. Quest'anno il normale impegno non basta per arrivare primi.

ULIVIERI - "Ci siamo chiariti, ci siamo parlati e per ora nulla cambia".

Latest News