Roma, Di Francesco: "Col Chievo sarà tosta"

Roma, Strootman:

Roma, Strootman: “Verona? Orario tosto ma non deve essere alibi”

Abbiamo giocato 5 giorni fa, non serve fare per forza turnover.

Conferenza stampa di vigilia incentrata sopratutto sulle reali condizioni dei giallorossi. Schick non dico se gioca, ma dico che è pronto per giocare dall'inizio.

Emerson è pronto per giocare dall'inizio? Non so in che posizione, ma questo è possibile. "A centrocampo, Nainggolan, Strootman e Pellegrini stanno benissimo". A chi imputa a Di Francesco di 'nascondersi' un po' sul ruolo da protagonista nella corsa scudetto della Roma, il mister replica. Il gol dà sensazioni positive a tutti, poi Pellegrini per me è sempre un giocatore importante, è in grande crescita.

Dopo una qualificazione così importante viene una partita delicata, una trasferta difficile, il Chievo è ostico e lo sa anche il Napoli. "Dobbiamo ritornare a vincere fuori casa dopo il pareggio al Ferraris con il Genoa".

Atletico Madrid, Cerezo: "Vrsaljko? Nessun contatto con la Roma"
Non abbiamo mai avuto alcun contatto con Napoli , Juventus e Roma. "Non ci sono stati contatti con squadre italiane, ma non so cosa potrà accadere a gennaio".


Essere competitivi a livello strutturale è la base per una squadra importante, bisogna partire dalle infrastrutture. Quindi se non sono cauto io chi lo deveessere? - dice l'abruzzese -. Siamo in crescita, risultati importanti sono stati fatti ma non basta, dobbiamo aspettare per un giudizio definitivo ma siamo sulla strada giusta. Al contrario, la truppa di Di Francesco vuole continuare la rincorsa alla testa della classifica e questi 3 punti sono di fondamentale importanza. Se fossimo primi come l'Inter potremmo parlare in maniera diversa, ma noi siamo dietro e stiamo rincorrendo. "Conta tutto nel discorso crescita, compreso lo stadio, tantissimo". Risposta, infine, ad Allegri, che annovera anche la Roma tra le favorite: "Lui può parlare delle altre perché ha sempre vinto, io devo essere cauto". Chi non ha il desiderio di vincere. Ma è presto, e dobbiamo migliorare. Formazione? E' riservata, dopo la qualificazione in Champions bisogna tenere tutti concentrati. Sono cauto perchè questo ambiente ha bisogno più di pompieri, dobbiamo infiammare la gente con le prestazioni.

"Dico un qualcosa che avete sentito spesso: abbiamo fatto qualcosa di importante ma non è finita qui, non ci dobbiamo accontentare". Queste le parole di Eusebio Di Francesco riportate dalla "Gazzetta dello Sport".

Ho conosciuto direttori sportivi molto bravi, ma Monchi ha una conoscenza impressionante dei giocatori, noi due ragioniamo sempre sulle qualità dei giocatori, ma noi scegliamo sempre giocatori che piacciono a entrambi, è una cosa chiara dall'inizio, mi piace il suo modo di fare, il fatto di voler tastare e sentire le nostre impressioni. Chiunque sarà l'avversario dobbiamo avere l'ambizione di fare meglio, di quello che sarà ne riparleremo in futuro.

Latest News