Addio a Don Riboldi: vescovo anticamorra di Acerra per 21 anni

Addio a Don Riboldi: vescovo anticamorra di Acerra per 21 anni

Addio a Don Riboldi: vescovo anticamorra di Acerra per 21 anni

Si è spento all'età di 94 anni colui che si fece voce dei terremotati del Belice, in Sicilia, della gente che viveva al freddo nelle baracche. Riboldi è morto all'alba di oggi, domenica 10 dicembre, a Stresa in Piemonte, dopo che le sue condizioni di salute erano peggiorate nelle ultime ore. Si deve a lui se agli inizi degli anni Ottanta nacque in provincia di Napoli, e si propagò al resto del Meridione, il movimento degli studenti contro la camorra. Per tutti era "don Antonio". Trascorsero pochi giorni e centinaia di studenti, don Riboldi in testa, diedero vita a un'assemblea nel liceo di Ottaviano, roccaforte di Cutolo da cui partì un segnale che via via "contagiò" le scuole campane e quelle del resto d'Italia tanto da organizzare dopo qualche settimana una marcia, sempre ad Ottaviano, insieme con sindacati e altri vescovi. Nonostante la rinuncia all'esercizio episcopale per i limiti d'età raggiunti nel 1999, il vescovo emerito aveva scelto di restare ad Acerra, che gli ha conferito un paio di anni fa la cittadinanza onoraria, e continuava a celebrare Messa nella chiesa dell'Annunziata.

Cordoglio per la morte di monsignor Antonio Riboldi, è stata espressa a nome personale e della città, dal sindaco di Acerra (Napoli), Raffaele Lettieri.

Toscana, allerta arancione a nord ovest
L'allerta è stata diffusa sulla base delle previsioni metereologiche diramate dall'Arpal. Col passare delle ore, la quota neve tornerà ad alzarsi verso collina e montagna.


"La comunità di Acerra - ha proseguito il primo cittadino - ha perso un punto di riferimento importante, un esempio". Nel 2013 è stato pubblicato da Mondadori "Ascolta si fa sera" dove approfondisce i temi che affrontava quotidianamente nel programma Radiorai 1 "Ascolta si fa sera".

Latest News