Le Iene, Nadia Toffa sta meglio

Nadia Toffa

"Ci si è gelato il sangue. Fino a quando abbiamo saputo che Nadia si era svegliata. Anche le Iene piangono"

Lo scorso 2 Dicembre la conduttrice TV Nadia Toffa ha accusato un malore nella hall dell'albergo Victoria, a Trieste; dopo il trasporto d'urgenza all'ospedale di Cattinara, è stata portata al San Raffaele di Milano, dove si trova tuttora ricoverata.

Come sta Nadia Toffa?

Nel corso del nuovo appuntamento con Le Iene nella domenica sera, i conduttori hanno fornito nuovi aggiornamenti sulle condizioni di salute di Nadia Toffa. La conferma che la Toffa sia in netta ripresa è arrivata proprio all'inizio della trasmissione, quando Nicola Savino, Giulio Golia e Matto Viviani hanno saluto la collega: "Diamo il benvenuto al pubblico in studio, al pubblico a casa e al pubblico che ci segue dagli ospedali, in particolare da un ospedale qua vicino dove c'è la nostra Nadia Toffa, a cui va un grande bacio da parte nostra". "I medici la stanno trattenendo, forse per degli accertamenti?". "E' lei che vuole rimanere lì, mi sembra di sentirla dicendo 'voglio la pastina in bianco".

Un super Palermo sbanca Bari e torna in testa alla classifica
CHE RIPARTENZA Dopo un primo tempo avaro di emozioni si torna in campo con ritmi totalmente diversi e sono i rosanero ad imporli. Incontriamo un gruppo che fuori casa ha sempre fatto molto bene e sicuramente arriveranno a Bari per continuare questo cammino.


Un susseguirsi di battute per allentare la tensione che si era creata a causa malore della Toffa che ha sconvolto anche i suoi amici e colleghi. "Abbiamo dato dentro Nadia Toffa, ci ritorna Antonella Clerici". "Lei non sa cucinare, mangiare in ospedale per lei è come mangiare da Cracco". E Savino incalza "l'occasione fa l'uomo ladro" ed ironizza sulla taglia di seno della conduttrice che, vista la vicinanza al reparto chirurgia estetica potrebbe approfittare e farsi dare una "gonfiatina".

Sempre durante la puntata, è stato mandato in onda il servizio che Nadia stava realizzando poco prima di sentirsi male, intitolato "Un sindacato che non paga i lavoratori".

Latest News