Avellino, salvati mamma e figlio in fin di vita

Codice rosso ad Avellino salvati mamma e nascituro

Avellino, salvati mamma e figlio in fin di vita

Lo hanno già definito il miracolo di Natale, quello avvenuto in provincia di Avellino durante la giornata di oggi.

La donna di 45 anni, incinta alla 35esima settimana, è giunta in condizioni disperate presso la casa di cura Malzoni. Le analisi hanno accertato che la 45enne aveva due litri di sangue nell'addome a causa di una rottura spontanea dell'utero in gravidanza e il rischio di morire insieme al nascituro era altissimo.

Superenalotto: la fortuna bacia Napoli, vincita record
Un Natale da sogno per chi ha acquistato il biglietto di soli 3 euro e si è ritrovato improvvisamente possessore di un capitale da un milione di euro .


In clinica in quel momento c'era il primario del Pronto soccorso di Ostetricia, il professor Carmine Malzoni, che stava facendo gli auguri agli operatori della struttura sanitaria e ad alcune pazienti. Il risultato? Mamma e bebè sono stati salvati. Il bimbo è nato in arresto cardiaco ma poi è stato rianimato dai neonatologi della terapia intensiva.

Il bambino non è in pericolo di vita, è stato considerato fuori pericolo dopo circa due ore dalla nascita; anche la neomamma è in buone condizioni e ha superato con successo l'intervento.

Latest News