La proposta di Renzi: "abolire il canone RAI", ma Calenda frena

Canone Rai Calenda

Canone Rai Calenda"Renziani contro di me? Triste e squallido Oggi alle 14:02

Il segretario dem inoltre intende modificare i tetti pubblicitari per poter permettere alla tv di stato di fare piena concorrenza ai colossi privati come Mediaset e Sky, sempre secondo le anticipazioni di Repubblica.

E' scontro tra il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, e il Pd sul canone Rai.

"Il governo Renzi ha messo canone in bolletta e non si può promettere in campagna elettorale il contrario di quello che si è fatto; se si vuole affrontare la questione del canone allora si ragioni su privatizzazione Rai altrimenti è una presa in giro".

Manolas: via dalla Roma chi non vuole vincere
Abbiamo lavorato molto questa settimana, dobbiamo essere pronti perché dobbiamo vincere per forza questa partita. Contro la Juventus abbiamo sbagliato l'approccio, eravamo poco cattivi, ma nel secondo tempo meritavamo di più.


Per Michele Anzaldi, segretario della commissione di vigilanza RAI, deputato del PD, invece "se tagliamo 1,5 mld spesa pubblica ed eliminiamo canone Rai i cittadini pagano meno". Altro che presa in giro: serve un processo di modernizzazione ed eliminazione sprechi, unici in panorama tv, con risparmio immediato di 500mila euro. E anche l'Usigrai, il sindacato del servizio pubblico, attacca: "Puntuale come un orologio svizzero parte la campagna elettorale e arriva l'attacco alla Rai". Più favorevoli, ovviamente, sarebbero i consumatori: "Per ora la proposta viene dal partito di governo, ma ci risulta che anche diversi partiti di opposizione la pensano nello stesso modo (almeno lo dicono), speriamo che la di là di buttarsi accuse gli uni contro gli altri come sempre dovrebbe avvenire in campagna elettorale, siano concreti e chiari in merito, soprattutto sui tempi - dice l'Aduc - Aspettiamo con ansia l'avvio delle discussioni". Un copione che si ripete da anni.

Qualcosa si muove li' dove sembrava che, dopo l'avvio del nuovo sistema di riscossione, si fosse ampiamente risolto il problema dell'evasione, e messa una sorta di pietra tombale sulla piu' che discussa e irrazionale vicenda fiscale e commerciale (a partire dal fatto che un'imposta venga chiamata -con tanto di conferma istituzionale- canone o abbonamento). E infatti ogni volta che abbiamo chiesto un confronto serio su progetti, riforme, innovazione per rilanciare la Rai servizio pubblico, sono spariti tutti. Se questo è l'obiettivo basta dichiararlo apertamente. "È curioso - afferma in una nota l'Usigrai - che prima si mette il canone in bolletta e poi si propone di abolirlo". Bene: vuol dire che qualcuno ha capito che il tema e' di quelli scottanti (anche irrazionale, per quanto ci riguarda), che fanno vibrare i nervi degli elettori e, perche' no, magari catturare il consenso. "Già riportata in questi anni ancor di più sotto il controllo del governo, in aperto contrasto con più sentenze della Corte costituzionale".

Latest News