Lavagna, lunghe attese al pronto soccorso: "Siamo fuori dall'emergenza"

Raffaella Paita in un ospedale accolta dai camici bianchi

Raffaella Paita in un ospedale accolta dai camici bianchi

"Il termine emergenza per definire il boom di accessi ai pronto soccorso durante le festività è appropriato, il picco influenzale è arrivato in anticipo in coincidenza con le polmoniti, ma il sistema ha retto, parlare di catastrofe è fuori luogo". "La scorsa settimana ha visto il record di ambulanze accolte negli ospedali liguri, con un aumento del 35% rispetto alla media annuale". "Tutti i codici rosso e gialli sono stati affrontati nei tempi previsti dalla legge - dice Viale - per i verdi e bianchi ci sono state inefficienze". Sonia Viale però respinge le accuse al mittente: "Dopo anni di immobilismo che hanno caratterizzato le precedenti amministrazioni di centrosinistra - afferma - abbiamo affrontato e migliorato enormemente la gestione dei flussi all'interno dei pronto soccorso e degli ospedali".

Proprio sulla carenza di personale il Nursind ha inviato di recente un nuovo esposto in procura, sottolineando che l'attuale dotazione di medici e infermieri mette a rischio i lavoratori quanto i pazienti. Il Partito Democratico, tramite i consiglieri regionali Raffaella Paita, Sergio Rossetti e Giovanni Lunardon, parla di "naufragio del pronto soccorso", con riferimento in particolare alla situazione del San Martino di Genova, e chiede le dimissioni di Walter Locatelli, commissario straordinario di Alisa. I ceppi sono tre: "AH1N1, AH1N2 e il tipo B, ma la sorveglianza virologica ha messo in evidenza la predominanza del ceppo di tipo B nell'82 per cento dei casi, con i sintomi tipici come febbre e dolori muscolari". Percentuale che sale al 30% per la Asl 2, che ha anche osservato un aumento dei pazienti anziani. I pazienti ricoverati sono stati invece 268, contro i 307 nell'ultima decade del 2016, e hanno impegnato per lo più il reparto di Medicina generale e, a seguire, quello di Ostetricia e la Terapia intensiva.

Luca Capuano: "La devastante malattia di mia moglie"
Non buttate via nemmeno un giorno della vostra vita, perché siamo esseri speciali sia nella gioia che nella sofferenza". Il 2017 è stato un anno davvero difficile da sostenere per Luca Capuano e la moglie Carlotta Lo Greco .


Saranno inoltre potenziate le linee telefoniche della guardia medica e il coordinamento metropolitano garantirà il monitoraggio e il mantenimento delle procedure per i ricoveri, in modo da avere sempre la disponibilità di posti letto necessaria per far fronte alle emergenze.

Influenza al picco in Canavese e ospedali presi d'assalto. "La circolazione dei virus ha determinato un andamento così crescente, perché l'influenza è arrivata prima del previsto e durante le feste di Natale, che favoriscono ritrovi e riunioni, si può ipotizzare che sia avvenuta una maggiore diffusione", sostiene Cinzia Germinario, direttrice dell'Osservatorio epidemiologico della Regione Puglia che sta monitorando l'evoluzione dell'influenza. Le cause delle attese sono stati i tre "codici rossi", come hanno spiegato dalla direzione, ma anche i molti casi di influenza affidati al 118 di Lavagna anziché ai medici di famiglia. Da parte dell'assessore Viale, la promessa di potenziamento anche in questo caso.

Latest News