Wall Street da record, Piazza Affari paga il rischio politico

Wall Street non sbaglia un colpo ennesimo show dei record

Wall Street da record, Piazza Affari paga il rischio politico

Di seguito riportiamo l'intervista realizzata a Pietro Origlia con domande sull'indice Ftse Mib e su alcune delle blue chips quotate a Piazza Affari.

Trump fa riferimento al tentativo di deregolamentare il settore finanziario che aveva già portato aventi un anno or sono firmando un atto esecutivo contro la legge Dodd-Frank, ossia la riforma di Wall Street fortemente voluta da Barack Obama nel 2010, dopo il crack di Lehman Brothers, e che mirava a introdurre nuovi standard di trasparenza e tutela per gli investitori.

Tra gli indici statunitensi, il Dow Jones sale dello 0,25% a 24.780,22 punti; sulla stessa linea, lo S&P-500 avanza in maniera frazionale, arrivando a 2.690,8 punti.

Reddito di inclusione sociale, in Calabria boom di richieste
Al termine di questo periodo, però, si potrà nuovamente richiedere aspettando almeno 6 mesi dall'ultima erogazione. Il Rei , inoltre, sarà accompagnato da servizi personalizzati per l'inclusione sociale e lavorativa.


Sui mercati prevale l'ottimismo sulle prospettive di accelerazione della crescita economica a livello globale. La societa' e' in buona compagnia con i titoli della scuderia Agnelli, da Ferrari (+4,6%) a Exor (+5,8%) e anche Cnh (+3,4%).

Tra i protagonisti del Dow Jones, Walt Disney (+3,17%), General Electric (+2,55%), Chevron (+1,46%) e Apple (+1,37%). La speculazione continua a sostenere il titolo in vista di operazioni straordinarie, a partire dallo spin-off di Magneti Marelli.

Bene infine Moncler (+1,95% a 26,10 euro) che ha fissato per il 27 febbraio il Capital Market day dove illustrerà la strategia e gli obiettivi del gruppo per i prossimi anni. Le più forti vendite, invece, si manifestano su Intel, che prosegue le contrattazioni a -6,57%.

Latest News