Visite fiscali, soliti orari: salta armonizzazione tra pubblico e privato

Visite fiscali, soliti orari: salta armonizzazione tra pubblico e privato

Visite fiscali, soliti orari: salta armonizzazione tra pubblico e privato

Nel 2018 le fasce di reperibilità per i dipendenti privati per la visita del medico fiscale causa assenza per malattia potrebbero passare da 4 a 7 ore al giorno come per i lavoratori della Pubblica Amministrazione.

Si ricorda che le nuove regole entreranno in vigore a partire dal 13 gennaio 2018. Il provvedimento - pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 29 dicembre - riguarda i dipendenti pubblici e presenta il regolamento con le "modalità per lo svolgimento delle visite fiscali e per l'accertamento delle assenze dal servizio per malattia, nonché l'individuazione delle fasce orarie di reperibilità". Ci sarà un apposito canale telematico ad assegnare i medici da inviare per la visita domiciliare e, qualora la malattia si prolungasse, le visite fiscali potranno essere richieste con scadenza sistematica e ripetitiva anche nelle giornate festive e in quelle di riposo settimanale. Il decreto nulla aggiunge sui dipendenti privati, per cui le finestre di reperibilità restano più corte (10-12 e 17-19). Gli orari visita fiscale, ovvero gli orari di reperibilità in malattia dei dipendenti pubblici rimane invariata. Si era parlato di un'armonizzazione delle fasce di reperibilità della visita fiscale, nel senso di ridurre a quattro ore al giorno anche quelle dei dipendenti della Pubblica Amministrazione. Del resto, erano due le strade percorribili: allargare gli spazi per i lavoratori del privato, come più volte proposto dal presidente Inps Tito Boeri, che si era espresso per portare tutti a sette ore; oppure accorciare la reperibilità per gli statali, opzione però giudicata non percorribile dalla Funzione pubblica. In questo modo l'Istituto previdenziale avrà il pieno controllo sui medici fiscali per il controllo della malattia dei dipendenti pubblici e privati. Il verbale sarà a disposizione sia del dipendente, sia del datore di lavoro.

Il medico annoterà sul verbale il manifestato dissenso che deve essere sottoscritto dal dipendente e contestualmente invita lo stesso a sottoporsi a visita fiscale, nel primo giorno utile, presso l'Ufficio medico legale dell'INPS competente per territorio, per il giudizio definitivo. Il tutto avviene nel rispetto della normativa sulla privacy.

Si è spenta Marina Ripa di Meana
La sua vita è sempre stata sotto i riflettori e a fine anni '70 ha cominciato ad apparire in tv molto spesso. Il respiro, la parola, il mangiare, alzarmi: tutto, ormai, mi è difficile, mi procura dolore insopportabile.


In caso di assenza alla visita fiscale il datore di lavoro sarà avvisato immediatamente.

Si allega il DECRETO 17 ottobre 2017, n. 206 recante il nuovo regolamento delle Visite fiscali dipendenti pubblici.

Latest News