Serie A, la classifica e risultati dopo la ventesima giornata

La Juventus vince di misura a Cagliari e incalza il Napoli Roma

Serie A, la classifica e risultati dopo la ventesima giornata

I partenopei esibiscono il consueto approccio spumeggiante, ma hanno bisogno di oltre un'ora (in cui vengono fermati due volte dai legni) per scardinare la difesa scaligera; al 65° è un colpo di testa di Koulibaly a regalare il vantaggio agli azzurri (nell'occasione, qualche protesta di troppo per un presunto fallo del senegalese costa a Pecchia l'espulsione), mentre al 78° Callejon sigla il gol della tranquillità.

Luci ed ombre sulle sponde opposte del Tevere. Ampia vittoria della Lazio in casa della Spal (5-2), con poker di Immobile che diventa capocannoniere con 20 reti.

Inizia a farsi consistente in vetta il distacco tra le prime due (Napoli e Juventus) e il gruppo delle inseguitrici che vede l'Inter a quota 42, seguita da Lazio e Roma (rispettivamente 40 e 39 punti) che però devono recuperare una partita. Pareggiano 1-1 l'Udinese con il Chievo e la Fiorentina con l'Inter.

Valentina Dallari: "Sì, soffro di disturbi alimentari e mi faccio ricoverare"
Valentina Dallari ha confessato di soffrire di anoressia e di aver chiesto aiuto. " Sono in terapia psicologica da diverso tempo e mi sto godendo gli ultimi giorni insieme alla mia famiglia prima di entrare in una struttura specializzata dove si prenderanno cura di me".


Chiusa la prima parte del campionato, la seconda si apre con la stessa musica: Napoli e Juve confermano anche al giro di boa il testa a testa che, di questo passo, potrebbe ridurre la questione scudetto a un cosa nostra fra di loro.

La stessa necessità del Torino con Mazzarri che aveva sostituito Mihajlovic e che ha superato l'esame alla grande distruggendo (3-0) uno spento Bologna arrivato a quattro sconfitte nelle ultime cinque partite. Niang al 53° e Iago Falque all'85° arrotondano poi per i padroni di casa.

Seconda vittoria di fila, anche questa firmata Coda, per il Benevento che batte la Sampdoria 3-2 riuscendo a ribaltare il risultato. Il Milan vince invece per 1-0 contro il Crotone, aggiudicandosi con la ormai abituale sofferenza un incontro tutt'altro che esaltante; decide in apertura di ripresa il primo gol in rossonero di Bonucci, che incoccia fortunosamente con la nuca una respinta sporca di Cordaz.

Latest News