Felpa razzista: H&M nella bufera

H&M costretta a chiedere scusa per la felpa con il bimbo di colore Valeria Ostani

H&M costretta a chiedere scusa per la felpa con il bimbo di colore Valeria Ostani

Come prevedibile, l'associazione parole-immagini, da sempre considerata a sfondo razzista e discriminatoria, non è affatto piaciuta al popolo del Web, che ha giudicato la pubblicità offensiva, irrispettosa e del tutto fuori luogo. Il noto brand di abbigliamento svedese ha fatto posare, come modello, un bambino di colore con indosso una felpa con la scritta "The coolest monkey in the jungle" (ossia "La scimmia più cool nella giungla"). "Vergogna su di voi", scrive un utente. C'è anche chi ha sostenuto che non si sia trattato di un incidente, perché quella stessa linea di felpe veniva pubblicizzata anche da un bambino bianco ma sulla sua maglia compariva la scritta "esperto in sopravvivenza".

"The Assassination of Gianni Versace", la famiglia dello stilista non ci sta
Un plot che è sembrato interessante alla rete televisiva americana Fox Crime, tanto da volerne fare una serie televisiva.


H&M, bambino di colore indossa la maglietta "scimmia". Post al vetriolo e tweet con accuse di promuovere il razzismo hanno sommerso le pagine di H&M che ha deciso di cancellare la foto e chiedere scusa.

Latest News