Perché la disoccupazione all'11% è una buona notizia

Istat crescono moderatamente gli occupati ma a chiedere lavoro sono sempre meno persone

Perché la disoccupazione all'11% è una buona notizia

Scrive l'istituto: "Nel periodo settembre-novembre si registra una crescita degli occupati rispetto al trimestre precedente (+0,4%, +83 mila) che interessa donne e uomini e si concentra soprattutto tra gli over 50, in misura più lieve anche tra i 15-24enni, a fronte di un calo tra i 25-49enni".

Dal calcolo del tasso di disoccupazione sono per definizione esclusi i giovani inattivi, cioè coloro che non sono occupati e non cercano lavoro, nella maggior parte dei casi perché impegnati negli studi, condizione prevalente in queste età. Si tratta del massimo dall'inizio delle serie storiche nel 1977.

Golden Globes, nella serata del #meetoo trionfano le donne
E sono specialmente fiera di tutte le donne che si sono sentite abbastanza forti da parlare e condividere le loro storie personali.


Gli occupati risultano in aumento di 65.000 unita' (+0,3%) rispetto a ottobre e di 345.000 unita' (+1,5%) rispetto a novembre 2016.

I disoccupati totali sono 2.855.000 con un calo di 18mila unità su ottobre e di 243mila unità su novembre 2016. Lo rileva l'Istat precisando che il tasso di disoccupazione giovanile cala al 32,7% (-1,3 punti) riportandosi ai valori di gennaio 2012. In pratica i dipendenti a termine sono cresciuti del 18,3% rispetto a novembre 2016 mentre i dipendenti permanenti sono aumentati dello 0,3%. Il dato è ancora molto inferiore comunque a quello maschile (67,6%). Tra i 35 e i 49 anni si sono persi 161.000 occupati. Il tasso di disoccupazione giovanile nell'ultimo anno è sceso del 7,2% e il numero di disoccupati nella fascia di età più ampia 15-34, "ripulito" dagli effetti demografici e quindi di un progressivo invecchiamento della popolazione, è diminuito da novembre 2016 del 14,6%. Tra i 15-24enni il tasso di occupazione è cresciuto di 1,4 punti rispetto a novembre 2016 mentre tra i 25 e i 34 anni il tasso è salito di 1,2 punti percentuali.

Latest News