Ricorso Ilva, Emiliano alla prova del Consiglilo regionale

Ilva Calenda “‘nessuna guerra con Emiliano sgombrare campo ricorsi”

Ricorso Ilva, Emiliano alla prova del Consiglilo regionale

Michele Emiliano non abbassa i toni, anzi alla vigilia di un consiglio regionale che potrebbe esprimersi contro la sua perseveranza a tenere in piedi il ricorso contro il decreto ambientale voluto dal Governo attacca a testa bassa accusando anche l'Ilva di essere troppo abituata a comandare i consigli regionali. Il presidente della Regione, per evitare sorprese, ha convocato un vertice di maggioranza al termine del quale sarebbe stato deciso che la maggioranza si presenterà in aula con una mozione che chiede di rinviare il voto sugli ordini del giorno a quando si avrà un quadro più chiaro dell'accordo proposto dal governo riguardo l'Ilva. Per questo trovo alquanto puerile l'atteggiamento delle opposizioni che invece parlano del ricorso come arma di ricatto. "Per questo il ricorso, lungi dal rappresentare una forma di ricatto, ha costituito un legittimo elemento di "pressione giudiziaria" nei confronti del governo nazionale".

Real Madrid, ultimatum a Zidane: "Champions o esonero"
I 16 punti dalla vetta in Liga non sono graditi dal presidente del Real Madrid Florentino Perez che starebbe pensando ad un clamoroso avvicendamento in panchina.


Commenta dal suo profilo Facebook il deoutato pugliese del PD, Dario Ginefra: "Il lavoro condotto da Regione Puglia e Comune di Taranto sulla vertenza ILVA sta dando i suoi frutti e la decisione del Ministro dello Sviluppo economico di ritornare sui suoi passi e di accogliere la proposta di integrare il Dpcm che detta le condizioni di acquisto e di funzionamento della fabbrica negli anni a venire, ne è la dimostrazione". "Se avremo queste garanzie - ha sottolineato il governatore della Puglia - è evidente che nessuno di noi ha intenzione di mantenere in piedi un contenzioso che non abbia un significato di tutela della salute delle persone". "Con il Governo Emiliano la Puglia dimostra di avere dismesso i panni di protettorato e di essere finalmente Regione d'Italia e d'Europa".

Latest News