Berlusconi: "Milan da mal di stomaco". La stoccata dell'ex presidente rossonero

Mario Massimo Perri           
    
                        Open

Mario Massimo Perri Open

Silvio Berlusconi boccia il Milan di Montella e di Gattuso. "Ma quando lo vedo giocare con un modulo assolutamente inconsulto e sbagliato soffro di un reale mal di stomaco". Insomma un'altra grande bandiera di un Milan vincente che una volta seduto sulla panchina rossonera (vedi anche Leonardo, Brocchi, Inzaghi e Seedorf) per un motivo o un altro hanno deluso le aspettative presidenziali. Lo ha fatto durante la sua partecipazione al programma radiofonico Circo Massimo in onda su Radio Capital nel corso del quale l'ex Premier si è lasciato andare ad un'analisi senza troppi giri di parole sulla stagione del Milan criticando apertamente il modulo tattico utilizzato dall'attuale tecnico rossonero Gennaro Gattuso.

Napoli, i nuovi treni sono troppo lunghi: non entrano nel tunnel
La linea 6, quindi, sembra non riuscire ad avere un programma di lavori lineare, da quando è stata chiusa del 2013. E quelli potranno essere impiegati finché non sarà costruita una officina-deposito sufficientemente larga.


"Se sono pentito di aver venduto il Milan?". Le critiche alla squadra di Gattuso però non sono mancate, in particolare per il gioco espresso, non proprio esaltante. Non manca naturalmente una considerazione sui motivi che lo hanno portato alla cessione del club. Nel calcio petrodollaristico che si è avviato, per una famiglia, è impossibile sostenere le spese necessarie per avere una squadra ai vertici nazionali e mondiali. "È stata una scelta dolorosa ma inevitabile". Intanto il presidente del Boca Juniors, Daniel Angelici non ha nascosto l'interesse per Gustavo Gomez. Ci stiamo provando ma la trattativa non è semplice.

Latest News