Cairo Montenotte, intossicazione alimentare di massa alla scuola di polizia penitenziaria

Malore dopo il pranzo alla mensa intossicati oltre 100 allievi della scuola penitenziaria

Cairo, cento allievi della scuola penitenziaria intossicati: due ricoverati al San Paolo

Un centinaio di allievi della scuola di polizia penitenziaria di Cairo Montenotte (Savona) sono stati soccorsi ieri sera per i sintomi di una infezione gastrointestinale. Immediato l'intervento sul posto dei medici che, vista la grande quantità di persone bisognose di cure, hanno deciso di allestire sul posto un punto di primo intervento.

Gli allievi stavano frequentando un corso iniziato l'8 gennaio per diventare agenti penitenziari nella scuola di Cairo Montenotte. Stando a quanto trapelato, nel pomeriggio sono iniziati i primi malori. Per alcuni allievi si è reso necessario il ricovero. Poi con il passare delle ore il numero degli intossicati è andato aumentando. Una tesi smentita sia dall'Asl 2 che dal sindaco Paolo Lambertini. A Venezia, infine, una neo agente è stata ricoverata "dopo una infestazione di cimici nella caserma del carcere Giudecca".

Delegazione Pyongyang a Olimpiadi, prove di disgelo con Seul
Nel corso dei colloqui la Corea del Sud ha anche proposto di tenere riunioni tra le famiglie separate dalla guerra del 1950-53. Le due Coree hanno deciso di riaprire la "linea rossa" di comunicazione militare: lo riporta l'agenzia Yonha.


Intanto, Donato Capece, segretario generale del Sappe - Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria, accusa: "Ci si dovrebbe vergognare per come viene lasciato allo sbando il personale di Polizia Penitenziaria, in condizioni insalubri, indecenti: una situazione vergognosa, che meriterebbe immediati interventi".

Latest News