Catania, "è vicino alla mafia": sequestro da 41 milioni a un imprenditore

Catania

Catania, "è vicino alla mafia": sequestro da 41 milioni a un imprenditore

Roma, 11 gen (Prima Pagina News) La divisione della Polizia anticrimine della Questura dui Catania ha eseguito il sequestro di beni per 41 milioni di euro, riconducibili a un imprenditore ritenuto contiguo al clan mafioso "Cappello".

Nel mirino degli agenti beni mobili e immobili e imprese soprattutto del settore della grande distribuzione alimentare. Sono stati sequestrati tra le altre cose 13 supermercati (a marchio G.M.) tra Catania e provincia, un distributore di carburanti, terreni edificabili, ville, automobili, conti correnti e rapporti bancari (per un totale di circa 250.000 euro) che secondo gli investigatori sarebbero stati conseguiti illecitamente. In virtù della sua vicinanza al clan Cappello-Bonaccorsi è riuscito a inserirsi sul mercato della grande distribuzione per ripulire il denaro delle attività illecite.

Fisco, maxifrode da 1,4 miliardi con pacchetti "all inclusive": 25 arresti
Altre 8 sono finite ai domiciliari e per 4 è stato disposto l'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Gli indagati sono tutti accusati, a vario titolo, di aver frodato l'erario per 1,364 miliardi di euro.


In amministrazione giudiziaria è finita la catena di 13 supermercati "G.M." facenti capo a Giuseppe Guglielmino.

Vicino ad Angelo Cacisi, elemento di vertice del clan "Cappello-Bonaccorsi" - di cui aveva anche favorito la latitanza - arrestato nelle operazioni "Ramazza" (2004, Squadra Mobile di Catania, per associazione mafiosa, poi assolto), "Clapton" (2006, Squadra Mobile di Enna, per stupefacenti) e "Night life" (2007, Squadra Mobile di Catania, per stupefacenti), è stato già sottoposto a misura di prevenzione personale della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel 2008 e alla misura di sicurezza personale della libertà vigilata nel 2013. Sigilli anche alla G.M. Carburanti di Michael Giuseppe Guglielmino a Catania, a un appezzamento di terreno edificabile, a San Pietro Clarenza di proprietà del figlio Michael Giuseppe Guglielmino, e un villino a Catania.

Latest News