Siracusa, professore rimprovera alunno. Picchiato a sangue dai genitori

Siracusa, professore rimprovera alunno. Picchiato a sangue dai genitori

Siracusa, professore rimprovera alunno. Picchiato a sangue dai genitori

Costretto a una corsa al pronto soccorso, dovrà stare a riposo forzato.

Calci e pugni all'insegnante che aveva in precedenza rimproverato in maniera molto vigorosa il figlio.

L'aggressione all'istituto comprensivo Vittorini di Avola. L'aggressione è avvenuta nel cortile della scuola. Dopo averlo individuato, i genitori lo hanno raggiunto e, sotto lo sguardo di decine di alunni, lo hanno aggredito a calci e pugni. Il collega di musica che ha cercato di fermare gli assalitori, è stato raggiunto a sua volta da un pugno e ha subito la rottura degli occhiali da vista.

Milan, Montolivo: "Senza fascia sono visto con occhi diversi"
Il nostro spogliatoio è unito". 2018 - Secondo Montolivo , l'anno in cui potrebbe esplodere Patrick Cutrone: "Me lo auguro". "È evidente, però, che dobbiamo dare di più perché San Siro diventi un valore aggiunto", ha sottolineato Montolivo a Sky.


L'uomo è stato ricoverato con una prognosi di dieci giorni. Solo l'intervento dei Carabinieri ha evitato peggiori conseguenze. I genitori, denunciati per lesioni e interruzione di pubblico servizio, hanno dichiarato ai carabinieri di essere stati contattati dal figlio che avrebbe raccontato di urla nei suoi confronti e anche di un libro lanciato in testa. La direzione dell'istituto Vittorini ha ovviamente condannato in maniera decisa l'episodio, sottolineando come il professore abbia subito un atto di violenza "del tutto immotivato", visto che il rimprovero rivolto al ragazzo era assolutamente nell'ambito delle sue funzioni di docente.

I dettagli non sono ancora chiari. Sembra che l'alunno sia stato rimproverato dall'insegnate per un'eccessiva irrequietezza durante l'ora di educazione fisica e con il solo intento di insegnargli il modo corretto di stare in gruppo, non a scapito dei compagni di classe.

Latest News