Genova, crolla il controsoffitto di un centro d'accoglienza: 7 migranti feriti

Pronto soccorso

Pronto soccorso

L'indiscrezione aveva iniziato a circolare nel pomeriggio di giovedì, ma sia i gestori della Cooperativa sia la Prefettura l'hanno bollata, appunto, come semplice indiscrezione. migliorano inoltre le condizioni di salute del 19enne originario del Gambia che ha riportato le ferite più gravi nel crollo: tenuto in osservazione per diverse ore, nel pomeriggio di giovedì è stato anche lui dimesso dall'ospedale insieme con gli altri 6 migranti che vi erano stati accompagnati.

Sono in fase di dimissione i sette migranti feriti ieri sera nel crollo del soffitto del soggiorno dell'appartamento trasformato in Centro di accoglienza in via Sampierdarena. Sottoposto ad accertamenti e alle cure dei sanitari èstato dichiarato fuori pericolo.

Roma, Alisson ci crede ancora: "Siamo in 5 per lo scudetto"
Discorsi però da rimandare all'estate eventualmente: a gennaio, infatti, il portiere brasiliano non si muoverà dalla capitale. Il portiere classe '92 ha sostituito al meglio Szczesny (passato alla Juventus) e la Roma non e ne vuole privare.


Il cedimento è avvenuto intorno alla mezzanotte, mentre i migranti stavano vedendo la televisione. I nove stranieri sono stati tutti alloggiati provvisoriamente in due alberghi della città convenzionati con il Comune. Sul posto sono giunti anche il sindacoMarco Bucci e il consigliere con delega alla Protezione Civiledel Comume di Genova che si è poi recato a fare visita al feritopiù grave ricoverato al pronto soccorso del Galliera. "Tutto frutto di un equivoco" ha replicato la presidente della cooperativa Saba Valeria Davi - tutti i giorni controlliamo i nomi degli ospiti e li comunichiamo alla prefettura". L'appartamento è stato dichiarato inagibile.

Latest News