Berlusconi: M5s più pericolosi dei post comunisti '94

Berlusconi

Berlusconi"Il M5S è una pericolosa setta guidata da un vecchio comico Oggi alle 17:11

Il Movimento 5 Stelle, per Berlusconi, è anche peggio: "è quasi una setta, che prende ordini da un vecchio comico e dal figlio sconosciuto dell'altro socio del comico, adesso defunto". Silvio Berlusconi, ospite di Barbara D'Urso su Canale5, continua ad attaccare i pentastellati. Per Berlusconi il M5S porterebbe l'Italia "al disastro", imponendo "una morsa letale sul ceto medio, con un'imposta di successione vicina al 50% e con un'imposta patrimoniale", perché "gran parte di loro non ha mai lavorato e guardano a chi il lavoro ce l'ha con invidia". "Oggi c'è in campo formazione populista, ribellista, pauperista, quasi più pericolosa dei post comunisti del 1994".

La smentita si è resa necessaria perché un retroscena di Francesco Verderami pubblicato oggi sul Corriere della Sera riportava alcuni virgolettati del presidente di Forza Italia i cui si raccontava di un presunto e persino misterioso incontro tra Piercamillo Davigo e Beppe Grillo: "So per certo che Davigo è stato a Genova, a casa di Grillo, per tre volte". Serve una rivoluzione fiscale che si chiama Flat tax, una tassa uguale per tutti, per famiglie e imprese.

Ferrari va a fuoco sulla strada: intervento dei Vigili del fuoco
I vigili del fuoco sono intervenuti intorno a mezzaotte e venti in contrada Addolorata per l'incendio. Fortunatamente non sono stati registrati danni significativi.


"Aumenteremo tutte le pensioni minime a 1000 euro al mese", ribadisce l'ex premier parlando dei primi provvedimenti che il centrodestra prenderà qualora arrivasse al governo sottolineando di voler dare l'assegno anche a "tutte le mamme". C'è un'unica aliquota che sarà pari o inferiore all'aliquota più bassa di quella che c'è oggi, il 23%.

"La nostra religione laica è sempre stata "meno tasse, meno tasse, meno tasse". Complimenti, ma bisogna che anche gli uomini si diano da fare. E la colpa "è di Renzi e della sinistra che hanno firmato il trattato di Dublino, che hanno scelto in maniera scellerata di prendersi carico dei migranti che sbarcano in Italia", precisando che "qui il 95 per cento dei migranti arrivati non possiamo trasferirli altrove, dobbiamo tenerceli, individuarli uno ad uno e rispedirli nei Paesi di origine". "Al governo non politici di professione ma persone oneste, capaci, che abbiano raggiunto obiettivi e vengano dalle imprese e dalle università". "In questa situazione non andare a votare è come suicidarsi". Ci sono questi signori che pensano di non andare a votare ma se a causa della loro assenza dalle urne vincessero" i 5s "si troverebbero tasse altissime.

Latest News