Europa: 2017 positivo per le immatricolazioni auto, +5,2% per Fca

Secondo i dati ACEA le immatricolazioni hanno segnato nel mese un decremento del 4,9% mentre da inizio anno la variazione segna un +3,4

Secondo i dati ACEA le immatricolazioni hanno segnato nel mese un decremento del 4,9% mentre da inizio anno la variazione segna un +3,4

Il mercato, nel complesso ha registrato un +3,3% di nuove immatricolazioni, che hanno superato quota 15 milioni. Fiat Chrysler Automobiles ha immatricolato quasi 1 milione 45 mila vetture.

Nell'Europa dei 28 più Efta nel 2017 sono state immatricolate 15.631.687 auto, con una crescita del 3,3% sul 2016. Tra i cinque principali mercati Italia (+7,9%) and Spagna (+7,7%) registrano i più forti tassi di crescita, seguiti da Francia (+4,7%) e Germania (+2,7%).

Un dato che fa il paio con quanto sottolinea il Centro Studi Promotor guidato da Gian Primo Quagliano: la crescita del mercato greco (+11,7%) e quella del mercato portoghese (+7,1%) "che insieme ai mercati di Italia e Spagna sono stati particolarmente colpiti dalla crisi delle immatricolazioni innescata dal crollo dell'economia a cavallo tra il 2007 e il 2008". "A dare ulteriore risalto alle prospettive di sviluppo del settore si aggiunge il fatto che la fortissima innovazione tecnologica che ha caratterizzato l'automobile nell'ultimo decennio sta esercitando una forte attrazione sugli automobilisti e ancor più la eserciterà nei prossimi anni con l'affermarsi dell'auto a guida autonoma". A dicembre le vendite di Fca sono scese del 16,1% a 69,129 unita'.

Napoli, c'è il gradimento di Politano al trasferimento
Sono 18 i gettoni di presenza per lui arricchiti da 3 gol e 3 assist e solo un cartellino giallo all'attivo. Si cerca un giocatore che si sposi col resto della squadra.


Per Jeep un altro anno record, 500 e Panda leader segmento AE' il brand Alfa Romeo a trainare le vendite del gruppo Fca nel 2017 nell'Europa dei 28 più Efta: le immatricolazioni del Biscione sono state 85.700, il 29,5% in più del 2016.

Per quanto riguarda Fca, la casa auomobilistica nel 2017 ha fatto registrare una performance migliore rispetto al mercato, con la sua quota cresciuta del 5,2% rispetto all'aumento del 3,3% realizzato dalla media. A pesare sui dati di dicembre di FCA è il calo dei marchi italiani (Alfa Romeo, Fiat e Lancia) compensato solo in minima parte dai risultati positivi di Jeep.

Nel contesto dei 28 paesi dell'Unione giocano un ruolo decisamente dominante cinque grandi mercati che nel 2017, con 11.298.055 immatricolazioni, si sono aggiudicati il 75% delle vendite. Il mercato più importante - spiega il Centro Studi Promotor - si conferma quello tedesco che, con 3.441.262 immatricolazioni e quattro crescite consecutive, ha toccato il livello più alto dal 2009. Il mercato del Regno Unito ha toccato quota 2.540.617, livello elevato, anche se rispetto al record del 2016 il calo è del 5,7% dovuto alle incognite della Brexit e all'introduzione nel 2017 di un'imposta legata alle emissioni di CO2. Il più dinamico è invece quello italiano con una crescita del 7,9%: ancora lontano dai livelli ante-crisi, negli ultimi quattro anni ha comunque avuto una crescita del 51% rispetto al minimo del 2013.

Latest News