Ferrero compra dolci Nestlè per 2,8 miliardi di dollari

Ferrero si compra le barrette Nestlè negli Usa per 2,8 mld di dollari

Ferrero alla Conquista degli States!

Un investimento da 2,8 miliardi di Dollari per il gruppo Italiano. Tuttavia a ritardare l'operazione, secondo indiscrezioni di stampa, si erano inseriti il ciocolato statunitense della Hershey, società fondata dal leggendario Milton Hershey nel 1905, e una finanziaria, Rhone. Quella del business Usa di Nestlé è l'ottava acquisizione di Ferrero dal 2014 a oggi.

Tra le attività cedute dalla multinazionale svizzera a Ferrero ci sono 20 celebri marchi del cioccolato tra cui Butterfinger, BabyRuth, 100Grand, Raisinets e Wonka, ma anche le caramelle weeTarts, LaffyTaffy e Nerds. La Ferrero entra nel mercato Statunitense, posizionandosi al terzo posto come azienda dolciaria.

"Il business dolciario di Nestlé negli Stati Uniti porta con sé un portafoglio eccezionale di marchi iconici ricchi di storia e di grande riconoscibilità - ha commentato Giovanni Ferrero, presidente esecutivo del gruppo Ferrero -".

Alluvione di Livorno, il sindaco Nogarin (M5S) indagato per omicidio colposo
A darne notizia è stato lo stesso primo cittadino su Facebook . "Sono stato interrogato dai pubblici ministeri di Livorno ". Questo è un momento per me molto difficile , sia come sindaco che come uomo.


Ferrero inizia il 2018 con un'importante acquisizione negli Stati Uniti.

Ferrero acquisirà gli stabilimenti produttivi statunitensi di Nestlé a Bloomington, Franklin Park e Itasca, Illinois, e i dipendenti legati alla pasticceria, e continuerà a operare attraverso gli uffici a Glendale, in California, nonché dalle altre sedi attuali dell'Illinois e New Jersey. L'operazione, che dovrebbe essere finalizzata entro il primo trimestre del 2018, fa parte di una strategia di espansione di Ferrero negli Stati Uniti, dove il gruppo italiano ha già rilevato, in dicembre, la Ferrara Candy per circa un miliardo di dollari e, nel marzo scorso, il produttore americano di cioccolato Fannie May.

L'ad Lapo Civiletti assicura che l'impegno del gruppo "nel trasferire valore ai consumatori e ai clienti nordamericani sarà ulteriormente rafforzato dall'arrivo nel nostro portafoglio di marchi così potenti del confectionery e del mercato del cioccolato".

Latest News